• Abbonati
Il concerto

Nella “nocc” di Davide Van De Sfroos a Bergamo tanta attualità e tanto swing

Le ballate dell’amato cantautore al Creberg Teatro hanno infiammato gli spettatori

Nuove melodie e un pot-pourri di canzoni di repertorio totalmente rivisitate con sfumature jazz e swing. Si tratta dello straordinario concerto che il popolare cantante Davide Van De Sfroos – nome d’arte per Davide Bernasconi – ha tenuto nella serata di sabato 23 al teatro Creberg di Bergamo. L’evento, che si inserisce all’interno della serie di spettacoli “Tour De Nocc” che stanno interessando la Lombardia e il Nord Italia, ha registrato il tutto esaurito in termini di posti, con gli spettatori letteralmente rapiti dalle performance dell’artista nativo di Monza.

Sul palco Van De Sfroos si è esibito per quasi tre ore, proponendo alcune rivisitazioni dei motivi più famosi come Akuaduulza, New Orleans, La balada del Genesio e la sanremese Yanez; brani che si sono poi alternati con nuove sonorità inedite ideate dall’artista, per l’occasione accompagnato dai musicisti Angapiemage Galliano Persico – violino, tamburello, cori – Riccardo Luppi – sax tenore e soprano, flauto traverso -, Paolo Cazzaniga – chitarra elettrica e acustica, cori – e Francesco D’Auria – batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang -.

Non solo musica ma anche monologhi parlati in questo show, il cui tema principale era legato alla “nocc”, la notte. Tra una battuta sulla Bassa – e su Brebemi – e un riferimento alle valli bergamasche, il poliedrico cantante ha così esordito all’inizio dello spettacolo con quella che lui stesso ha definito “la sua omelia”, per poi continuare durante tutto lo spettacolo, tra una canzone e l’altra, a parlare di temi legati alla quotidianità e alla vita.

Lungo l’applauso che ha scandito la fine dell’esibizione, per testimoniare l’affetto e la passione che legano i bergamaschi a questo straordinario artista dialettale – e non solo – che ha saputo incendiare i cuori degli spettatori con brani profondi e intensi alternati a ballate frenetiche e spensierate.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI