BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gasp: “Forza, dimentichiamo il Milan e adesso possiamo staccare il Torino” foto

Gomez (indisponibile) e de Roon (squalificato) fuori, due assenze pesanti nell’Atalanta che sabato 23 febbraio alle 15 gioca in anticipo sul campo del Torino.

Chi al loro posto? Gasperini come al solito alla vigilia non si sbottona e non dà la formazione, nello stesso tempo avverte: guai a pensare che si va a Torino con la testa a Firenze, perché mercoledì c’è la Coppa Italia. Quindi niente turnover, sarà la miglior formazione possibile a Torino come contro i viola, quando il Papu potrebbe probabilmente rientrare.

Gasp nella conferenza prepartita a Zingonia precisa subito: “Sono tutte partite importanti, non facciamo calcoli, prendiamo atto che devo sostituire de Roon, se potesse giocherebbe ma è squalificato e poi Gomez non ce la fa: ha provato a scattare, sente questo fastidio e perciò vedremo chi giocherà al suo posto”.

La rosa dei sostituti? Pasalic dovrebbe giocare al posto di de Roon, mentre per sostituire il capitano si va da Kulusevski, che ha giocato l’ultima mezz’ora col Milan al posto proprio di Gomez, a Barrow, in campo negli ultimi dieci minuti al posto di Zapata, o lo stesso Pessina, finora impiegato otto volte ma come titolare solo a Roma, Genova col Genoa e Cagliari. E ricordiamo che in Coppa non ci saranno Djimsiti e Freuler, squalificati, per cui entrambi giocheranno a Torino.

Tornando alla partita col Milan, il Gasp-pensiero è che “più che il loro pareggio ha pesato per noi il 2-1, in quel momento è proprio cambiata. Una partita che è girata molto storta per gli episodi anche se complessivamente avevamo giocato bene, ma ci sono incontri in cui le situazioni, gli episodi non girano, ne sono capitati di favorevoli anche a noi, questa volta è andata diversamente. Però noi dobbiamo essere più forti degli episodi e continuare a giocare come siamo capaci senza crearci troppa pressione. Stavolta abbiamo accusato il colpo, non era mai successo. Il campionato è lungo, mancano ancora 14 partite e abbiamo una classifica molto buona, perciò guardiamo avanti e ripartiamo a Torino”.

Ecco, che partita si aspetta? I granata all’andata hanno alzato il bunker…
“Penso che il Torino si giochi le sue chances, è una buona opportunità anche per loro perché ci possono raggiungere, però se vinciamo noi scaviamo un bel margine. Non credo che faranno il bunker, penso di no”.
La fisicità del Torino potrebbe darvi fastidio? “Tante squadre in Serie A ormai hanno queste caratteristiche, anche la Spal, il Cagliari. Manca Rincon ma non è l’assenza di un giocatore che pesa, hanno diverse alternative”.

Turnover pensando a mercoledì, o no?
“A Torino per noi è una partita importante. Non è giusto dire che non pensiamo alla Fiorentina, perché l’impegno di Coppa è molto vicino, però dobbiamo prima fare il massimo a Torino per staccare in classifica i nostri avversari diretti. Quindi” conclude Gasperini “ce la giochiamo con la miglior formazione possibile”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.