Delitto Roveri, a due anni dall'omicidio nessun indagato: si archivia il caso - BergamoNews
Colognola

Delitto Roveri, a due anni dall’omicidio nessun indagato: si archivia il caso

La manager di 48 anni fu uccisa il 20 dicembre 2016 con una coltellata alla gola all’ingresso del palazzo in cui viveva con la madre

Sono passati ventisei mesi dall’omicidio di Daniela Roveri, la manager di 48 anni uccisa il 20 dicembre 2016 con una coltellata alla gola all’ingresso del palazzo in cui viveva con l’anziana madre, in via Keplero 11 a Colognola.

Il colpevole non è ancora stato individuato e sul caso ora incombe la richiesta di archiviazione da parte del pubblico ministero Fabrizio Gaverini (che ha ereditato il fascicolo dal collega Davide Palmieri). Non è infatti possibile chiedere un’ulteriore proroga alle indagini, a meno che non subentrino nuovi elementi investigativi tali da far riaprire il caso, tutt’ora a carico di ignoti.

Erano le 20 del 20 dicembre 2016 quando Daniela Roveri veniva brutalmente uccisa con una coltellata alla gola nell’androne del suo palazzo, appena tornata a casa dopo una giornata di lavoro.

Tante le domande irrisolte e diverse le piste prese in considerazione dagli inquirenti. Inizialmente la lente era stata puntata sull’amico della palestra, mai indagato, che aveva però un alibi di ferro: era stato inquadrato dalle telecamere della villetta della fidanzata ufficiale, in un orario compatibile con il delitto.

Nulla di particolarmente sospetto è poi emerso dai rapporti della Roveri in azienda, la Icra Italia di San Paolo d’Argon, con colleghi e colleghe. E anche gli accertamenti sui vicini di casa non hanno prodotto risultati. Non è stata tralasciata nemmeno l’ipotesi presa in esame all’inizio, poi abbandonata: quella di una rapina finita in omicidio.

Un mistero resta anche il movente, cercato sempre all’interno di questi ambiti. Nulla di anomalo sarebbe infatti emerso nella vita della 48enne, che viveva con la madre e andava in vacanza con la nipote.

Infine l’arma del delitto, probabilmente un coltello, mai ritrovata, così come la borsetta con dentro l’iPhone della manager, rubata quella sera e fatta sparire probabilmente per cancellare possibili tracce.

La polizia scientifica aveva anche isolato una traccia organica da una guancia e un’altra dall’indice destro della vittima: materiale corrispondente forse allo stesso uomo. Ma da quelle tracce è stato possibile estrarre solo l’aplotipo Y: non un profilo genetico completo, ma un elemento comune a una linea di discendenza paterna, che può riguardare molte persone su un territorio. Le ricerche, ad ampio raggio, non hanno dato i risultati sperati.

leggi anche
  • L'inchiesta
    Delitto Roveri, il dna non aiuta: resta irrisolto il giallo di Colognola
    gaudio
  • Il giallo
    Un anno di misteri sul delitto di Daniela Roveri a Colognola
    gaudio
  • Il giallo
    Delitto di Colognola, ecco la borsa rubata a Daniela Roveri
    borsa roveri
  • Il giallo
    Delitto di Colognola, nessuna ombra intorno all’istruttore “gigolo”
    gaudio
  • Il giallo
    Delitto di Colognola, al vaglio anche i dna dei colleghi di Daniela
    gaudio
  • Il giallo
    È ancora mistero su Daniela, sgozzata 3 mesi fa nel palazzo di Colognola
    gaudio
  • Le indagini
    Delitto di Colognola, non c’è dna nel capello sul cadavere di Daniela
    gaudio
  • Il giallo
    Delitto di Colognola, disperata la madre di Daniela: “Chi me l’ha uccisa in quel modo?”
    Omicidio di Colognola, sgozzata 48enne
  • Le indagini
    Daniela, sgozzata nel palazzo di Colognola: la pista del vicino di casa
    daniela roveri colognola
  • Cronaca
    Delitto di Colognola, esame del capello ritrovato sulla mano di Daniela
    gaudio
  • L'intervista
    Delitti di Seriate e Colognola, Antonio Tizzani: “Non vorrei ce ne fosse un terzo”
    del gaudio roveri seriate colognola
  • Il giallo
    Delitto di Colognola: palestra e azienda, si scava nella vita di Daniela
    colognola
  • I funerali
    Delitto di Colognola, il giorno del dolore: l’ultimo saluto a Daniela
    gaudio
  • Il dubbio
    Omicidio di Colognola, Calderoli: “Analogie col giallo di Seriate, c’è un serial killer?”
    Il senatore Roberto Calderoli
  • Il giallo
    Delitto di Colognola, Daniela non si è difesa: prende corpo la pista passionale
    gaudio
  • Il ritratto
    Giallo di Colognola, chi era Daniela Roveri: niente social, donna riservata ma socievole
    Omicidio colognola
  • La reazione
    Analogie omicidi del Gaudio-Roveri, Calderoli: “Ne parlai 4 anni fa”
    calderoli tizzani bgnews
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it