BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciclismo, il Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi premia la bergamasca Claudia Cretti fotogallery

La ventiduenne di Costa Volpino è stata insignita del premio “Realtà Sportive Lombarde” assieme alla judoka bresciana Alice Bellandi e alla società calcistica milanese GS Villa 1969.

“Il ciclismo è sempre stata la mia passione e così, appena uscita dall’ospedale, ho chiesto subito a mia madre di poter tornare in bicicletta”.

Sono queste alcune delle parole di Claudia Cretti, la ventiduenne di Costa Volpino che nel luglio 2017 fu protagonista di un tragico incidente al Giro Rosa e che nella serata di lunedì 18 febbraio ha ricevuto il premio “Realtà Sportiva Lombarda” 2018 assegnato dal Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi.

La tradizionale cerimonia, svoltasi a Milano all’interno dell’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, ha visto protagonista la giovane atleta bergamasca che, assieme alla judoka bresciana Alice Bellandi e alla società calcistica milanese GS Villa 1969, ha ritirato il riconoscimento: “La prima volta che sono uscita in bici l’ho fatto assieme a mio fratello e con lui abbiamo percorso cinque chilometri, una distanza breve rispetto a quanto ero abituata, ma che per me è rimasta fondamentale – osserva Claudia -. Dopo esser tornata a pedalare, quest’anno prenderò parte a gare di paraciclismo e, se tutto andrà per il meglio, proverò a partecipare alle Paraolimpiadi di Tokyo 2020, un sogno che sin da bambina avrei voluto realizzare”.

Claudia Cretti, ma non solo, poiché la cerimonia è stata l’occasione per ricordare Davide Astori, il calciatore originario di San Pellegrino Terme scomparso lo scorso marzo e omaggiato da Matteo Cimbelli, vincitore del concorso fotografico “Momenti di sport”: “Si è trattato di una giornata particolare poiché, a differenza di quanto avviene normalmente durante una partita di calcio, quella fu una vera e propria celebrazione per una persona che non c’era più – spiega il fotoreporter –. Ad un certo punto dalla curva della Fiorentina si levò un intenso fumo e in mezzo ad esso vi era uno striscione con il volto di Astori, un simbolo che sembrò riempire una grande assenza”.

Numerose le autorità presenti alle cerimonia, fra le quali il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, l’assessore regionale allo sport Martina Cambiaghi e i giornalisti Emanuela Audisio (La Repubblica), Sandro Sabatini (SportMediaset), Marco Bellinazzo (Il Sole 24 Ore) e Peppe Di Stefano (SKY), quest’ultimi premiati dall’associazione; tuttavia il vero protagonista della serata è stato il primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu, assegnatario del premio “Miglior atleta dell’anno”.

“Il record italiano è un sogno che ho cullato sin da bambino e che perseguito con i valori dello sport grazie all’aiuto di mio padre Santino e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, senza il quale non sarei mai riuscito ad arrivare sin qui – confessa lo sprinter milanese -. Quest’anno si terranno i Campionati del Mondo e il mio obiettivo è quello di raggiungere la finale nei 100 o nei 200 metri”.

In conclusione, da segnalare anche la presenza alla cerimonia anche di Giuseppe Marotta che, insignito del premio “Miglior personaggio dell’anno”, è tornato sul caso Icardi: “In questi giorni si è parlato molto, ma si tratta di una presa di posizione normale e costruttiva – sottolinea l’amministratore delegato dell’Inter -. Il calcio si è trasformato e le squadre sono ormai divenute vere e proprie, tuttavia come un buon padre, l’amministratore delegato deve continuare a far rispettare alcune regole”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mau.gel

    ho visto che il premio è andato anche a occhio di lince come miglior dirigente inda è vero a portato qualità infatti scoppiano rogne tutti i giorni