Katia Follesa, Andrea Segre, maschere e... il week-end in provincia - BergamoNews
Appuntamenti

Katia Follesa, Andrea Segre, maschere e… il week-end in provincia

Ecco la panoramica degli eventi organizzati nella provincia orobica sabato 16 e domenica 17 febbraio.

È ricco di iniziative il fine-settimana in Bergamasca. Tra gli appuntamenti spicca lo spettacolo “Finchè social non ci separi”, con Katia Follesa e Angelo Pisani a Lovere.

Da annotare, inoltre, Andrea Segre a Seriate, il Teatro dei Gordi a Treviglio, “Maschere e tradizioni” a Dossena e molto altro ancora.
Ecco la panoramica degli eventi organizzati nella provincia orobica sabato 16 e domenica 17 febbraio.

ALZANO LOMBARDO

“Luce e incastri”, alla Fondazione Mazzoleni mostra alla scoperta dell’astrattismo

ANTEGNATE

Mostra felina internazionale e festa in maschera per la giornata Mondiale del gatto

BOTTANUCO

Chilometri zero, viaggio nell’Italia dell’economia solidale

BRUSAPORTO

“Ce l’ho mi manca!”, scambio di figurine a Brusaporto

CALUSCO D’ADDA

A Calusco mostra dedicata a Leonardo Da Vinci

CANONICA D’ADDA

Alpini ai fornelli a Canonica d’Adda

CLUSONE

“Il popolo del freddo”, a Clusone mostra dedicata al festival Presente prossimo

DOSSENA

A Dossena giornata tra maschere e tradizioni

LOVERE

“Finchè social non ci separi”, a Lovere in scena Katia Follesa e Angelo Pisani

NEMBRO

Cure palliative, a Nembro musica per l’Hospice

SERIATE

“Fuori rotta”, a Seriate incontro con Andrea Segre

STEZZANO

A “Le Due Torri” settima edizione di Wedding in Gallery

TREVIGLIO

Teatro dei Gordi, al Filodrammatici in scena “Sulla morte senza esagerare”

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it