Sanremo, Il Volo sceglie Crespi d’Adda per il nuovo video musicale - BergamoNews
Musica

Sanremo, Il Volo sceglie Crespi d’Adda per il nuovo video musicale

Il gruppo italiano torna in Bergamasca dopo aver girato a Villa Zanchi il video di “Grande Amore”

Sanremo è la capitale della musica? Sì, ma anche la provincia di Bergamo non scherza. Non sono pochi infatti i cantanti in gara nella sessantanovesima edizione del Festival della Canzone Italiana che hanno scelto il nostro territorio per girare i video delle proprie canzoni.

Fra questo anche i ragazzi de “Il Volo” che, in vista della kermesse canora, hanno scelto come location del video del brano “Musica che resta” il villaggio operaio di Crespi d’Adda.

Le riprese, girate lo scorso 23 gennaio, hanno visto come protagonisti da una parte il Patrimonio Unesco con la sua centrale idroelettrica, dall’altra Trezzo sull’Adda con la vetreria Villa e la Centrale Idroelettrica Taccani.

Una scelta in apparenza curiosa, ma che dimostra ancora una volta il rapporto che lega il gruppo italiano con la terra bergamasca, già presenti sul nostro territorio nel 2015 quando a Stezzano girarono il filmato di “Grande Amore”, brano vincitore del Festival di quell’anno.

In quell’occasione Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble cantarono all’interno della ottocentesca Villa Zanchi, un’ambientazione senza dubbio fortunata che a distanza di quattro anni torna a Sanremo grazie a Federica Carta e Shade che l’hanno adottata per la loro canzone “Senza farlo apposta”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it