BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fuga di cervelli: il 77% dei giovani bergamaschi vuole emigrare

I dati raccolti dal nostro sondaggio su Instagram: le destinazioni più scelte? Francia e Stati Uniti

Pochi giorni fa, sul nostro profilo Instagram (che conta più di 1620 followers), vi abbiamo chiesto se avete mai pensato di trasferirvi all’estero in cerca di migliori opportunità e quali sarebbero le vostre mete.

In molti avete risposto e i risultati sono stati sorprendenti, perché fa riflettere come nei giovani spicchi sempre più la voglia di partire dall’Italia.

Il 77% ha considerato almeno una volta l’idea di andare all’estero e le mete sono state molto varie.

In molti hanno considerato l’idea di trasferirsi in Francia, dove la città più ambita è Parigi, altri hanno considerato di volare oltre oceano, raggiungendo gli Stati Uniti, come New York e Chicago, l’Australia o il Canada.

Anche la Germania è una meta molto desiderata, fra cui spicca la capitale, Berlino, e non da meno è stata l’Irlanda, in cui qualcuno ha espresso il suo desiderio di volare verso il territorio irlandese non per vivere in città, bensì per restare fra i prati verdi della campagna ed aprire un Bed and Breakfast.

Altri invece vorrebbero andare vicino alla regina Elisabetta a Londra e grazie a questo sondaggio abbiamo conosciuto una ragazza che è partita per iniziare una settimana di prova in questa città, così da capire se la capitale inglese possa realmente esser sede del suo futuro.

Qualcuno invece desidera evadere dall’Italia per poter vivere ad Amsterdam (no, non solo per la cannabis legalizzata), così da poter manifestare liberamente la propria arte, sfogare la propria creatività. C’è chi poi pensa alla propria vita professionale e allora si immagina di volare verso l’Olanda perché in questo stato la ricerca è maggiormente valorizzata.

Altri non ambiscono a grandi città e soprattutto desidererebbero stare lontano dal caldo e dallo smog acuto, così si pensa alle Isole Svalbard, un arcipelago nel Mar Glaciale Artico, non che le terre abitate più a nord del pianeta.

Fra tanti desideri di partenza e di futuri lontano dall’Italia, però, ci sono stati anche coloro che hanno voluto manifestare il loro distacco al pensiero di lasciare la propria terra.

Alcuni infatti hanno scritto “Non mi manca nulla dalla vita, non bisogna scappare ma al massimo imparare”, ed altri “Se tutti se ne vanno, come possiamo rendere migliore l’Italia?” e poi c’è chi rappresenta un intermezzo dicendo “L’importante è evadere da qui per un po’… ma tornerei sempre in Italia a vivere”. Le buone forchette però non sono mancate e così ecco che spunta il commento “Mancherebbe il buon cibo italiano”.

Questo sondaggio ha mostrato a tutti non solo che il desiderio di evadere dal bel paese sia forte, ma come spiccano anche altre personalità che desiderano restare in Italia, coi suoi problemi e le sue difficoltà, così da tentare ancora una volta di migliorarla e di non lasciarla decadere.

Ci si dovrebbe interrogare allora su una questione: coloro che restano in Italia per migliorarla, rischiano di perdere il proprio futuro che potrebbe esser valorizzato meglio in un altro Paese? E coloro che partono, sono visti come fuggitivi o come i coraggiosi che non si accontentano e si allontanano con le valigie piene di speranza ed ambizione?

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.