BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caravaggio, il bilancio della polizia locale: “Da giugno in arrivo nuovi agenti”

Oltre mille controlli su persone e quasi il doppio di atti di Polizia Giudiziaria. Staccate 3.134 multe

Oltre mille controlli su persone e quasi il doppio di atti di Polizia Giudiziaria. Sono alcuni dei dati più significativi emersi dall’annuale report della Polizia Locale di Caravaggio. Un’annata intensa quella del comando caravaggino, composto da 13 unità (in parte amministrative) e dal Comandante Cristiana Vassalli.

Proprio il comandate ha enunciato le principali attività svolte dai suoi uomini. Si parte con i controlli e l’identificazione di persone sul territorio: 1.092 contro gli 822 dell’anno precedente. Numeri legati anche dell’introduzione della figura del “Vigile di prossimità” in paese, con mansioni di pattugliamento durante della giornata. Tra le aree cittadine più sensibili quelle dei giardini pubblici, con ben 354 controlli totali e quelle delle stazioni ferroviarie (Centro città e Vidalengo) con 415 attività di controllo da parte della Polizia Locale. In diminuzione le pattuglie serali, passate a 116 contro le 131 dell’anno scorso. Questo per via della volontà di amministrazione e comando di concentrare gli sforzi negli orari diurni, con il controllo serale lasciato invece ai colleghi della caserma dei Carabinieri. Nonostante questa diminuzione le pattuglie serali sono comunque garantite dalla Locale sia il sabato e la domenica che in alcuni giorni della settimana a rotazione. Figlio di questa nuova politica incentrata sul controllo diurno è il dato inerente gli atti di Polizia giudiziaria (sequestri, atti finalizzati alle azioni penali e quant’altro) che sono quasi raddoppiati in un anno passando, dai 228 del 2017 ai 407 del 2018.

Importanti anche i dati relativi ai reati del Codice della strada, con gli agenti che hanno decurtato ben 964 punti della patente, contro i 1.267 dell’annata 2017. Per quanto riguarda le sanzioni e i verbali nel 2018 sono state staccate in totale 3.134 multe, di cui 2.242 per parcheggi non regolari (disco orario scaduto o pagamento non effettuato o tempo limite superato). Sempre per quanto riguarda le sanzioni, delle totali 3.134 ben 892 riguardano verbali diretti per accertamenti di infrazione al codice della strada (in presenza quindi dell’automobilista). Di questi risulta significativo il dato legato ai mezzi pesanti e agli autotrasporti: 340 di questi verbali, infatti, provengono da mezzi da lavoro o trasporto che hanno perseguito violazioni al codice della strada, come ad esempio il mancato rispetto delle soste obbligatorie previste a norma di legge o l’errato uso del cronotachigrafo che viene utilizzato per riportare gli orari di guida. Gli incassi totali per le violazioni al Codice della strada ammontano a 262.483 euro, con circa 60 mila euro che provengono proprio dai verbali dei mezzi pesanti. Diciannove, infine, le patenti ritirate.

Per quanto riguarda gli incidenti stradali accertati dalla Polizia Locale (sono quindi esclusi gli incidenti rilevati da Carabinieri e Polstrada) rispetto al 2017 è avvenuto un leggero aumento, passando dai 21 episodi dell’annata precedente ai 33 riscontri dell’anno 2018. Durante l’anno i controlli sui veicoli effettuati dagli agenti sono stati 3.401 (contro i 3.211 del 2017 e i 2.971 del 2016). Dodici le carte di circolazione ritirare, così come dodici sono i veicoli in fermo amministrativo. Trentatre quelli sequestrati. Ben 270 i posti di controllo durante i dodici mesi, che si sono divisi principalmente nelle aree più sensibili del territorio come via Battisti, via Chiesa, via Donizetti, via Francesca, via Fornovo e Via Papa Giovanni XXIII.

Passando in rassegna le attività di Polizia amministrativa i numeri che subito balzano all’occhio sono quelli relativi ai controlli nelle attività commerciali, con 49 interventi contro i 33 della precedente annata e soprattutto i verbali amministrativi, praticamente raddoppiati: da 51 del 2017 a 102 del 2018.

Particolarmente importante anche il lavoro di tutela ambientale, con 67 azioni totali che hanno portato, tra le altre cose, a 44 sanzioni (in gran parte grazie l’utilizzo di fototrappole) per abbandono di rifiuti e cinque ammende per sversamenti di rifiuti dannosi in acqua.

Infine gli ultimi dati ad essere stati snocciolati dal Comandante Vassalli sono stati quelli in merito agli accertamenti di tipo anagrafico: 816 totali. Di questi 67 sono state cancellazioni di residenza per irreperibilità, contro le 56 cittadinanze invece concesse. Per combattere questo fenomeno il comune ha attivato un tavolo diretto con le scuole locali, in modo da ricevere segnalazioni in merito a lunghe assenze da parte degli scolari (sopra le due settimane continuative) in modo da verificare prontamente l’eventuale irreperibilità della famiglia.

“Abbiamo deciso di puntare su determinati obiettivi – ha commentato il sindaco Claudio Bolandrini – Innanzitutto si è deciso di potenziare la presenza diurna sul territorio dei nostri agenti in modo da concentrarci ancora di più con i controlli. Abbiamo riservato poi particolare attenzione verso il traffico pesante, anche in virtù della presenza di grosse arterie come ad esempio Brebemi. La sicurezza dei nostri cittadini è fondamentale, quindi è giusto controllare questi mezzi di trasporto al fine di evitare danni”.

Il sindaco Bolandrini e il Comandante Vassalli infine danno la bella notizia: “Il nostro comando ora è composto da 14 persone, di cui alcune impiegate a tempo pieno nel settore amministrativo e che quindi non effettuano controlli sul territorio. Entro giugno il nostro comando si amplierà con due nuovi agenti, in modo da potenziare ancora di più il servizio di sicurezza nella nostra città”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.