Quantcast
Omicidio di Gorlago, l'incontro in carcere tra Chiara Alessandri e la madre - BergamoNews
Il colloquio

Omicidio di Gorlago, l’incontro in carcere tra Chiara Alessandri e la madre

L'anziana avrebbe detto in lacrime all'avvocato: "Forse è una delle ultime volte che vedrò mia figlia"

Chiara Alessandri e la madre Clara ancora non si erano incontrate. Ieri, mercoledì 6 febbraio, è stata la prima volta dopo la terribile vicenda che ha scosso la piccola comunità di Gorlago.

La Alessandri, 44 anni, dallo scorso 19 gennaio si trova in carcere a Brescia. È accusata di omicidio e soppressione di cadavere. Quello di Stefania Crotti, mamma di due anni più giovane, il cui corpo carbonizzato è stato ritrovato da un ciclista in un campo di Erbusco, nel bresciano.

Mamma Clara, 87 anni, con problemi di salute (è cardiopatica) le ha parlato faccia a faccia. È stata accompagnata dall’avvocato Gianfranco Ceci, difensore dell’indagata.

Le due si sono parlate per un’ora e mezza. Dalle 10 alle 11,30. Chiara, apparsa provata e commossa alla vista della madre, ha voluto sapere dei figli: come stanno e come vanno scuola.

Parlando di loro, Chiara Alessandri ha rivolto un pensiero anche alla figlia di Stefania, la piccola Martina.

Al termine del colloquio, l’anziana madre, toccata, avrebbe detto in lacrime all’avvocato: “Forse è una delle ultime volte che vedrò Chiara”.

Martedì il Riesame di Brescia discuterà riguardo la richiesta presentata dall’avvocato Ceci di trasferire il fascicolo alla procura di Bergamo. Nel contempo si dovrà pronunciare anche sulla richiesta dei domiciliari.

Il legale della Alessandri ha inoltre chiesto di poter consentire anche ai figli di poterla andare a trovare, o quantomeno di poter comunicare con lei telefonicamente.

Sul fronte delle indagini, si attende la relazione dell’autopsia. Tempo una quindicina di giorni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI