BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Shoah: “La casa dei bambini”, il film sugli orfani accolti a Selvino

Il 5 febbraio esce un film-documentario di Francesca Muci che racconta la storia di circa ottocento bambini resi orfani dalla guerra e ospitati a Selvino. Dopo Roma, il film verrà proiettato proprio a Selvino, l’8 febbraio, e a Bergamo il 12.

Nelle sale arriva “La casa dei bambini“, un racconto carico di significato, che dalla tragedia della Shoah descrive i bambini ospitati a Selvino, orfani scampati alla morte dei campi nazisti.

Per la Giornata della Memoria (che non si esaurisce nel giorno canonico – 27 gennaio) nelle sale esce il nuovo film documentario di Francesca Muci, nato da un’idea di Gady Castel e prodotto da Francesco Gesualdi per Camelot 2014, in associazione con Istituto Luce-Cinecittà, in collaborazione con Rai Cinema e Magda Film. La prima è prevista per il 5 febbraio, alle ore 20, al Nuovo Cinema Aquila, alla presenza della regista.

Si tratta della storia di ottocento bambini orfani a causa della macchina di morte dei campi di sterminio. Lì, nel buio della Storia, la brigata di genieri ebraici dell’esercito britannico, Solel Boneh si impegnò affinché i bambini che avevano subito la perdita della famiglia potessero avere la possibilità di una ripartenza, di un sorriso, di una nuova vita. Per tre anni, dal 1945 al 1948, questi bambini furono ospitati calorosamente a Selvino, battezzato Sciesopoli in onore di Antonio Sciesa, un patriota risorgimentale. Lì, dove sorgeva una vecchia colonia dei balilla milanesi, Moshe Zeiri, il tenente direttore della colonia si impegnò affinché sui volti dei piccoli ospiti, tornassero i sorrisi e una nuova vita.

la casa dei bambini

Tra il 1946 ed il 1949, la maggior parte dei “bambini di Selvino” fu imbarcata sulla Motonave Rondine Enzo Sereni. Quasi tutti furono accolti in Eretz Israel, nei kibbutz Tze’elim e Hanita. E tutt’ora vivono lì insieme come una grande famiglia, replicando il loro felice modello-Selvino.

Dopo Roma, il film verrà proiettato proprio a Selvino, l’8 febbraio, a Bergamo il 12, a Bologna il 13 e il 14 febbraio a Milano.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.