BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati italiani Indoor: vittoria nella categoria promesse per Elliasmine e Barcella foto

Il diciannovenne di Brembate Sopra e la ventunenne di Villa di Serio hanno conquistato la medaglia d’oro rispettivamente nei 1500 metri maschili e nella marcia femminile

Prima giornata da incorniciare per l’atletica bergamasca che ai Campionati Italiani Indoor Juniores e Promesse conquista sette medaglie.

Ad illuminare il pomeriggio di sabato 2 febbraio sono stati Abdelkhaim Elliasmine e Lidia Barcella che, rispettivamente nei 1500 metri maschili e nella marcia femminile, hanno conquistato il titolo italiano promesse.

Nella prova di mezzofondo il diciannovenne di Brembate Sopra, al debutto nella nuova categoria, si è mantenuto inizialmente nelle prime posizioni prima di rompere gli indugi negli ultimi due giri e tagliare così il traguardo in prima posizione con il tempo di 3’49”78.

Per l’atleta di origine marocchina si tratta del settimo titolo nazionale giovanile dopo i due vinti da cadetto, i tre da allievo è quello conquistato da juniores.

Come anticipato gioia tricolore anche per Lidia Barcella che sulla pista del PalaIndoor di Ancona supera Elisabetta Bray (Cus Torino) e la portacolori dell’Atletica Bergamo ‘59 Beatrice Foresti.

La ventiduenne di Villa di Serio, in forza alla Bracco Atletica, non si è fatta scoraggiare da una recente microfrattura al piede sinistro e sul circuito marchigiano ha fermato il cronometro in 13’57”40.

In campo bergamasco da segnalare gli argenti di Alessandra Fumagalli e Nicholas Nava (Atletica Bergamo ‘59), rispettivamente secondi nel salto con l’asta femminile e nel salto in alto maschile promesse: dopo esser salita sino a quota 3,75 metri la ventenne di Bergamo non è riuscita a superare la friulana Rebecca De Martin a causa di un errore in più rispetto all’avversaria, mentre il coetaneo di Borgo di Terzo ha raggiunto la misura di 2,08 metri, distante due centimetri dall’oro.

In conclusione ottime notizie giungono anche dai 60 metri piani femminili e dal salto in lungo maschile dove Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950) e Mohamed Reda Chahboun (Cento Torri Pavia) fanno segnare il nuovo personale e si mettono così al collo la medaglia di bronzo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.