BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Appena scarcerato dopo una rissa, lo trovano con hashish e cocaina: fermato

Già 40 gli arresti, in flagranza di reato o su provvedimento cautelare o di carcerazione della magistratura, eseguiti nel solo mese di gennaio 2019 dai carabinieri della Compagnia di Treviglio

Giovedì i carabinieri della Compagnia di Treviglio, dopo un’operazione antidroga in alcuni comuni della Bassa Bergamasca, hanno arrestato in flagranza di reato due magrebini e denunciato un terzo a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare:

a Ciserano i carabinieri della Tenenza di Zingonia hanno arrestato un 18enne algerino clandestino nei pressi del condominio “Athena 1” di via Monaco a Zingonia. Lo straniero, dopo un breve inseguimento a piedi, è stato fermato con circa 25 grammi di hashish e alcune dosi di cocaina, oltre a denaro contante provento dell’attività di spaccio. Su disposizione del pm di turno, il giovane è stato quindi portato alla camera di sicurezza della Compagnia di Treviglio in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di venerdì al Tribunale di Bergamo. Si tratta del primo arresto dei carabinieri di Zingonia dopo la recente elevazione a Tenenza.

A Ghisalba, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Treviglio sono ritornati in via Ghidini, teatro già di una recentissima operazione antidroga, hanno arrestato un 30enne marocchino, clandestino, trovato in possesso di hashish e cocaina, nonché di denaro contante sempre provento di attività delittuosa. Circa tre gli etti di hashish recuperati, due in casa e all’esterno dell’appartamento perquisito, oltre ad alcune dosi di cocaina. L’arrestato è uno dei quattro magrebini arrestati lo scorso 12 gennaio 2019 per rissa aggravata a Martinengo, scarcerato il giorno prima e già di nuovo coinvolto in una vicenda di droga, oltre che colpito da un ordine di espulsione emesso a suo carico dall’Ufficio stranieri della Questura di Bergamo. Anche in questo caso è stato portato alla camera di sicurezza della Compagnia di Treviglio in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di venerdì al Tribunale di Bergamo.

A Romano di Lombardia i carabinieri della stazione di Martinengo, dopo un blitz in abitazione, hanno denunciato a piede libero un 31enne marocchino, regolare sul territorio nazionale e incensurato, trovato in possesso di circa 25 grammi di hashish nonché di alcuni grammi di cocaina. La sua posizione è ora al vaglio della magistratura bergamasca.

Sono già 40 gli arresti, in flagranza di reato o su provvedimento cautelare o di carcerazione della magistratura, eseguiti nel solo mese di gennaio 2019 dai carabinieri della Compagnia di Treviglio sotto la guida del Maggiore Davide Papasodaro, di fatto più di uno al giorno, un numero in crescita rispetto lo stesso periodo dell’anno scorso, che era a sua volta già in netta crescita sul 2017.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.