BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reddito di cittadinanza: ai Caf di Bergamo già tante richieste, molti i cinquantenni

Per presentare la domanda bisogna attendere ancora un po’ (si potrà inviare all’Inps dal prossimo 6 marzo), ma ai sindacati parecchie domande di informazioni

Anche a Bergamo sale la “febbre da reddito di cittadinanza”. Per presentare la domanda bisogna attendere ancora un po’ (si potrà inviare all’Inps dal prossimo 6 marzo), ma ai Caf stanno già arrivando le prime richieste.

L’attesa è alta, anche se il decreto che introduce il nuovo sussidio contro la povertà è stato firmato solo ieri (lunedì 28 gennaio, ndr) dal presidente della repubblica e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Inoltre non è escluso che possa essere apportata qualche modifica con il passaggio del testo in parlamento.

Le aspettative, però, crescono sempre più e aumentano ogni volta che se ne parla. Orazio Amboni, responsabile del dipartimento Welfare Cgil spiega: “Da diversi giorni stiamo ricevendo quotidianamente 100-150 richieste da parte di chi vorrebbe presentare la domanda per ottenere il reddito di cittadinanza. Stiamo aspettando, però, alcune disposizioni da parte dell’Inps e che venga allestito l’apposito portale per inoltrare le richieste. Inoltre, il testo del decreto potrebbe ancora subire variazioni in seguito alla discussione parlamentare. Per ora le persone che si sono rivolte a noi sono in prevalenza italiani oltre a qualche straniero. La fascia d’età è soprattutto quella dei cinquantenni e over 50 che hanno perso il lavoro e faticano a trovare un’altra occupazione. Considerando che le domande potranno essere presentate a marzo, un consiglio utile è quello di guadagnare tempo svolgendo il calcolo dell’Isee, che è il primo passo da compiere in vista della presentazione della richiesta del sussidio”.

Indicazioni analoghe vengono fornite dal Caf della Cisl, che per ora ha registrato 200 richieste da Bergamo e provincia. La responsabile del Caf Cisl Bergamo, Monica Gardana afferma: “La compilazione delle domande per il reddito di cittadinanza non è ancora cominciata, ma ci siamo già attivati per effettuare il calcolo Isee per verificare se le persone richiedenti ne abbiano diritto. Richieste ne abbiamo già ricevute parecchie: sono molte le persone che ci telefonano chiedendo informazioni su quando e come presentare la domanda. Inoltre, ci sono utenti che cominciano a effettuare l’Isee per anticipare i tempi: per esempio, io oggi ho eseguito una ventina di pratiche Isee e in 5-6 lo hanno chiesto in vista della domanda per il reddito di cittadinanza, e questo trend ha caratterizzato anche le giornate precedenti. Le richieste sono pervenute sia da italiani sia da stranieri, per ora pochi giovani e molti cinquantenni in difficoltà perchè sono senza lavoro”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.