BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zanetti, rimonta a metà: da Firenze si torna con un punto

Rossoblu ko 3-2 in casa de Il Bisonte

La Zanetti non completa la rimonta: trovatasi sotto di due set a zero in casa de Il Bisonte Firenze, riagguanta la parità. Ma cede al tie break sotto i colpi della schiacciatrice olandese Daalderop.

Primo set. La Zanetti comincia con Smarzek, Olivotto, Courtney, Tapp, Cambi, Acosta e il libero Sirressi. Il Bisonte con Alberti, Lippman, Degradi, Daalderop , Dijkema, Popovic e il libero Parrocchiale.

Le padrone di casa tengono alto il ritmo dell’attacco e si spingono fino al 13-9, rispondono Acosta e Tapp che valgono il -2. Il Bisonte scappa di nuovo, Bergamo si riavvicina (16-15), ma Popovic attacca e mura, e con Degradi e Lippmann Firenze sale a 20-16. Reagiscono Olivotto, Acosta e Smarzek ed è -1. Daalderop risponde a Olivotto, poi è il momento di Alberti, Sui due fronti si cambia la diagonale e la nuova entrata Sorokaite chiude con un attacco e un muro per il 25-21.

Secondo set. La Zanetti fatica a reagire, non riesce a mettere in difficoltà la ricezione toscana e Firenze si trova a +5: 8-3. Cambio al centro: dentro Strunjak per Tapp. Il Bisonte prosegue la sua marcia e allora ecco altri due cambi: sul 13-6 Mingardi per Acosta, sul 16-10 Carraro per Cambi. La Zanetti dà una scossa al set e il muro Carraro-Olivotto vale il -3, 18-15. Firenze riprende però ad attaccare e arriva al 25-18 che vale il due a zero.

Terzo set. Bergamo torna in campo con Carraro in regia e Mingardi in diagonale con la palleggiatrice. Dentro anche Loda in attacco e confermata Strunjak al centro. E parte subito forte portandosi avanti 7-2. Daalderop frena la marcia rossoblù, Olivotto e Mingardi tengono la Zanetti in vantaggio. Il Bisonte arriva a -1 (11-12), ma ancora Mingardi tiene la testa della Zanetti avanti e l’ace di Loda riporta a +3 (15-12). Strunjak fa un doppio ace e allunga (18-13). Un vantaggio che Courtney fa pesante (20-14), ma Degradi tiene Firenze aggrappata al set, Mingardi risponde a Daalderop e Sorokaite. Degradi annulla il primo set point della Zanetti, Courtney sfrutta il secondo e allunga la partita: è 2-1.

Quarto set. La Zanetti riprende come aveva finito: mette pressione in battuta alla ricezione di Firenze e si porta avanti con Strunjak e Courtney (7-3). Il primo tempo di Olivotto vuol dire +6 (12-6), ma è sempre Daalderop a tenere Firenze in partita, complice di Sorokaite nella risalita a -3 (14-11 per Bergamo). Un primo tempo di Olivotto e un ace di Courtney portano al 18-13, ma Firenze si rifà sotto con Daalderop e Degradi (19-17). Due errori rossoblù in attacco portano in parità, ma la Zanetti reagisce di nuovo con il muro di Olivotto e l’attacco di Loda. Mingardi mura Sorokaite ed è 22-19. Il Bisonte vuole chiudere la partita e di nuovo si riprende il -1 con il muro di Daalderop (23-22 per Bergamo). Sorokaite risponde a Strunjak, Dijkema fa 24-24 e un errore dell’attacco bergamasco sembra aver ribaltato il risultato, ma il video check non chiarisce il dentro o fuori e si torna 24-24. Passa Loda e un’invasione del Bisonte decreta il 26-24 della Zanetti che vuol dire tie break.

Quinto set. Inizia Loda, rispondono le centrali Candi e Alberti. Dopo lo strappo di Firenze si torna in parità con Courtney, 5-5. Ancora la schiacciatrice americana firma il sorpasso, 7-6, ma Il Bisonte è in vantaggio al giro di campo, 8-7. Le padrone di casa si spingono fino a 10-7. Bergamo accorcia e va -1, ma Lippman reagisce e con Daalderop firma il 15-11.

HANNO DETTO. Rossella Olivotto: “Ci credevamo davvero tanto, sono delusa perché rimontare non era facile dopo essere stati sotto 2-0. Abbiamo buttato via la partita perché nel quinto non siamo state lucide e determinate come negli altri set.
Perché ci siamo trovare sotto dopo due set? Siamo partite scariche, Firenze invece ha difeso tanto e noi abbiamo peccato un po’ nel muro e difesa. Ci abbiamo messo più aggressività nel terzo e quarto. Questi erano punti molto importanti per i play off, ma non abbiamo tempo per rammaricarci, ora dobbiamo pensare subito alla gara che ci aspetta martedì”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.