BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Plastik dona i teli di protezione per gli edifici danneggiati dal terremoto a Catania

Il materiale, richiesto dalla Protezione civile, 22 teli di plastica di 100 metri l’uno, dotati di occhielli ai bordi, è stato consegnato il 18 gennaio ed è stato distribuito secondo le necessità.

Plastik Spa di Albano Sant’Alessandro ha donato i teli di plastica che sono stati utilizzati nella zona di Catania per proteggere costruzioni danneggiate o coprire materiale rimasto all’aperto in seguito al terremoto di fine dicembre.

Il materiale, richiesto dalla Protezione civile, 22 teli di plastica di 100 metri l’uno, dotati di occhielli ai bordi, è stato consegnato il 18 gennaio ed è stato distribuito secondo le necessità.

La donazione, la prima dopo la firma dell’intesa fra Confindustria e la protezione Civile all’interno del progetto PGE – Programma Gestione Emergenze – avvenuta nel settembre del 2017 a Roma, si inquadra nell’accordo pensato sia per far fronte alla prima emergenza, sia per prevenire i fattori di rischio, attraverso la promozione di un sistema di coordinamento tra aziende e istituzioni per sostenere i territori che di volta in volta ne hanno bisogno.

Il progetto fa capo alla Piccola Industria di Confindustria e ai vari Comitati Territoriali e nasce a seguito all’esperienza fatta in occasione del terremoto dell’Emilia Romagna del 2012, quando ci si rese conto della necessità di coordinare gli invii spontanei delle imprese evitando la dispersione di tempo, energia e risorse.

Anche Confindustria Bergamo, che con le sue aziende ha sostenuto le popolazioni terremotate nel recente passato con donazioni volontarie di beni, aderisce all’iniziativa, con il Comitato Piccola Industria presieduto da Aniello Aliberti, ed è in stretto collegamento con il Programma Gestione Emergenze centrale e la Protezione Civile. E’ quest’ultima a coordinare le richieste che arrivano dai territori colpiti, orientando le donazioni dirette e quelle in denaro che Confindustria Bergamo utilizzerà per acquistare i beni e i servizi necessari.

Le aziende che producono beni e servizi potenzialmente utili nei momenti immediatamente successivi all’evento, per esempio tute, giacche, maglie, lenzuola, coperte, cuscini, prodotti per l’igiene personale, giocattoli e cancelleria, biscotti, alimenti, articoli casalinghi, possono aderire al Programma Gestione Emergenze ed essere così inserite in una mailing list e in un gruppo whatsapp locale, coordinato da Confindustria Bergamo, per favorire un coordinamento ottimale delle donazioni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.