Quantcast
Il delitto di Gorlago al centro di "Quarto grado": la tv del 25 gennaio - BergamoNews
I programmi

Il delitto di Gorlago al centro di “Quarto grado”: la tv del 25 gennaio

Su RaiUno c'è "Superbrain - Le supermenti", su RaiDue "The good doctor", su RaiTre "Viva l'Italia", su Rete4 "Quarto grado"; su Canale5 "Chi vuol essere milionario?", su Italia1 "Mai dire talk" e su La7 "Propaganda live".

Verterà sul delitto di Gorlago la nuova puntata di “Quarto grado” in onda venerdì 25 gennaio. La trasmissione dedicato ai casi di cronaca sarà in onda alle 21.25 su Rete4, condotta come sempre da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero.

Il programma si occuperà della morte di Stefania Crotti, scomparsa giovedì 17 gennaio e trovata carbonizzata il giorno successivo a Erbusco, nelle campagne bresciane.
Secondo i primi accertamenti, la 42enne di Gorlago, sarebbe morta a causa di una serie di martellate inflittele nel garage di Chiara Alessandri, ex amante del marito della vittima, Stefano Del Bello.
Secondo le ricostruzioni apprese sinora, la Alessandri, grazie all’aiuto di un amico, Angelo Pezzotta, sarebbe riuscita ad ingannare la Crotti attirandola nel luogo del delitto. Ma l’incontro tra le due sarebbe sfociato in una lite e, sempre secondo la Alessandri, Stefania Crotti sarebbe morta per aver sbattuto la testa contro uno spigolo. A quel punto, la Alessandri, sotto shock, avrebbe caricato e portato via il corpo della donna in macchina.
Chiara Alessandri ha poi confessato agli inquirenti che avrebbe voluto avere solo un chiarimento con la moglie di Del Bello. La 43enne, in carcere a Verziano con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere, inoltre, continua a negare di aver dato fuoco al cadavere di Stefania Crotti.

Su RaiUno alle 21.25 ci sarà la terza delle quattro puntate del talent dedicato alle abilità della mente umana, “Superbrain – Le supermenti”, condotto da Paola Perego affiancata da Francesco Paolantoni.
Protagoniste del programma sono persone normali con doti straordinarie, capaci di usare la mente per superare prove incredibili, che vengono giudicate dal pubblico in studio e dalla giuria, composta da tre personaggi famosi, diversi ogni settimana. In questa terza puntata in giuria siederanno: Melissa Satta, Iva Zanicchi e Massimo Ghini.
Anche questa settimana il pubblico vedrà all’opera sei nuove “supermenti” che, grazie al loro talento (per i numeri, la memoria, o dotate di un senso particolarmente sviluppato), unito allo studio e a un pizzico di follia, daranno vita a momenti di grande spettacolo. Tra le prove, ce ne sarà una di memorizzazione particolarmente difficile: lo studio di Superbrain si trasformerà nell’area di controllo bagagli di un aeroporto e la concorrente, in pochissimi minuti, dovrà memorizzare contenuto, destinazione e codice di apertura di 20 valigie e ritrovare poi i tre oggetti scelti da uno dei giudice. L’aeroporto della SuperBrain Airlines si tramuterà poi in una fattoria per la prova di un allevatore che, dopo aver studiato la pezzatura di 100 mucche, dovrà riconoscere, osservando solo una parte della pezzatura, il nome e il numero identificativo di tre mucche portate in studio. Ci sarà poi un bambino di 11 anni, italo giapponese, rapidissimo nei calcoli grazie allo studio di un’antica tecnica giapponese, e un organizzatore di eventi musicali, che dopo aver ascoltato un brano, è capace di riconoscere e ricordare in sequenza le sezioni di un coro che hanno cantato o meno. A eseguire i brani, in studio, ci sarà il coro “Sunshine Gospel Quaier” di Torino, formato da sei sezioni e diretto da Alex Negro. E ancora, un concorrente sarà alle prese con un complesso sistema di valvole, da aprire o chiudere a tempo di record, per far scorrere l’acqua attraverso un gigantesco tubo, mentre una concorrente dovrà memorizzare 15 baci che si scambieranno 30 ballerini durante un’acrobatica e sfrenata coreografia all’ultimo bacio. Al termine della serata, la giuria sceglierà le tre prove migliori della puntata e sarà poi il voto del pubblico in studio a proclamare, tra i tre prescelti, il vincitore che si aggiudicherà un premio in gettoni d’oro.
Spazio, anche in questa terza puntata, al torneo internazionale che vede sfidarsi – fuori gara – sulla stessa specialità un concorrente delle precedenti edizioni italiane di SuperBrain contro un concorrente di una delle edizioni degli altri paesi (ben quattordici) in cui il programma è andato in onda. Questa settimana gareggeranno l’americano Jeff Hollis e l’italiano Federico Gengotti: entrambi dovranno guardare due filmati identici in tutto tranne che per un piccolo dettaglio. Chi riuscirà a trovare la differenza? Nella terza puntata di SuperBrain non mancherà, poi, il segmento “ExtraBrain” di Francesco Paolantoni, questa volta alle prese con una nuova rubrica: “La pasta del cuore”. Vestendo i panni di un improbabile conduttore, Paolantoni aiuterà una telespettatrice speciale a riconquistare il suo compagno che non la ama più come una volta, da quando fa scuocere la pasta. La telespettatrice è un’ospite straordinaria e ironica, nonché uno dei giudici della terza puntata: Iva Zanicchi.

Su RaiTre alle 21.20 verrà proposta la visione del film “Viva l’Italia”, con Michele Placido, Raoul Bova e Alessandro Gassmann.
Il senatore Michele Spagnolo (Michele Placido), di origine meridionale, cinico e bugiardo fino al midollo, viene improvvisamente colpito da demenza frontoparetale, una malattia che aggredisce gran parte del suo cervello, e improvvisamente va incontro a una trasformazione radicale. Irriconoscibile agli occhi dei tre figli Valerio (Alessandro Gassman), Riccardo (Raoul Bova) e Susanna (Ambra Angiolini), il senatore cambia radicalmente carattere e diviene sincero all’inverosimile, senza alcun freno inibitorio, tanto da farsi promotore per un nuovo articolo della Costituzione Italiana che sancisca il diritto di ogni cittadino a conoscere la verità.

Su Canale5 alle 21.20 ci sarà una nuova puntata di “Chi vuol essere milionario?”, il quiz condotto da Gerry Scotti.
Per aggiudicarsi il premio da un milione di euro i concorrenti devono superare i quindici quesiti posti da Gerry Scotti indovinando quale sia la risposta esatta tra le quattro proposte.

Su Italia1 alle 21.25 sarà la volta dell’ultima puntata di “Mai dire talk”, condotto dal Mago Forest, con Greta Mauro e Stefania Scordio. Tra gli opinionisti Aurora Ramazzotti e Paola Di Benedetto.
Ospiti Nicola Savino, Lodo Guenzi e Bebo de Lo Stato Sociale e Anna Safroncik. E poi, Giovanni Vernia, che sarà alle prese con la parodia di Fabrizio Corona, e Max Giusti, che vestirà i panni di Elton John e Pierluigi Pardo. In studio anche Ciccio Graziani, Antonio Ornano e Giovanni Cacioppo.
Liliana Fiorelli interpreterà la parodia di Elettra Lamborghini, Francesca Manzini si cimenterà con quelle di Asia Argento e Francesca Cipriani. Insieme a Francesco Marioni, inoltre, quest’ultima si collegherà da Casa Casamonica.
Ultimo episodio ricco di colpi di scena per l’ottava edizione di Sensualità a corte.con Marcello Cesena nelle vesti del baronetto Jean Claude e nuovo capitolo della serie I segreti di Valle Hills della Antonio Scicolone Production. Continuano le parodie dei famosi trailer cinematografici di Maccio Capatonda.
Brenda Lodigiani si calerà nel ruolo de La brieffatrice, lo stagista giornalista Alfredo Colina, alias Dario Mensola, e gli stand up comedian Stefano Rapone e Francesco Frascà. Per finire, il duo Le coliche sarà in collegamento da Casa Angela.

Spazio ad attualità, politica e satira su La7 dove alle 21.15 ci sarà “Propaganda live”, con Diego Bianchi in arte Zoro.

Su Tv8 alle 21.45 l’appuntamento è con “Italia’s got talent”, condotto da Ludovica Comello. In giuria Mara Maionchi, Federica Pellegrini, Frank Matano e Claudio Bisio.
Per Mara Maionchi il momento del Golden Buzzer – il pulsantone dorato a disposizione di ogni giudice che può essere schiacciato solo una volta per mandare un talento direttamente in finale – è già arrivato nella prima puntata, mentre sono ancora alla ricerca gli altri componenti della giuria: Federica Pellegrini, Frank Matano e Claudio Bisio. Sarà questa la volta buona? Anche la conduttrice Lodovica Comello – sempre pronta nel backstage a gestire le emozioni e a stemperare le paure dei talenti in gara pochi istanti prima di salire sul palco – ha a disposizione il suo golden buzzer: durante le semifinali potrà infatti decidere di salvare un talento a rischio eliminazione e spedirlo dritto alla finale.
A rompere il ghiaccio è una giovanissima concorrente che porta sul palco uno dei più grandi personaggi del cinema, l’intramontabile Mary Poppins.
Per il pubblico è una performance che merita la finale. Sarà ascoltato da uno dei giudici? Arriva invece da Berlino un mimo che si “tuffa” negli abissi, e dedica a Federica una performance davvero poetica. E ancora, una coppia di ginnasti d’eccezione raccontano a modo loro come una storia di amicizia si può trasformare in una storia d’amore.
Le loro “romantiche” evoluzioni di pole-dance emozionano il pubblico e colpiscono i giudici per la loro sensualità. Un altro concorrente, invece, arriva da molto lontano. È un ragazzo originario del Mozambico che vive a Torino dove fa il giocoliere. A modo suo racconta la tragedia che ha colpito il paese dal quale proviene e denuncia le ingiustizie del mondo. Riuscirà a fare emozionare?
A disposizione di ogni concorrente ci sono 100 secondi con i quali aggiudicarsi almeno 3 sì per accedere alla fase successiva oppure meritarsi l’ambitissimo Golden Buzzer. Dovranno invece interrompere immediatamente la loro esibizione se tutti e 4 i giudici decideranno di premere il buzzer rosso.

Su Canale Nove alle 21.25 Maurizio Crozza sarà protagonista de “I migliori fratelli di Crozza”. Tra i suoi “volti” più spassosi ci saranno quello del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, alcuni “cavalli di battaglia” della scorsa stagione (Beppe Severgnini, Carlo De Benedetti, Eugenio Scalfari, Sting, Valeria Fedeli e Gian Piero Ventura) e il nuovo personaggio Danilo Toninelli, Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.

RaiDue alle 21.20 il telefilm “The good doctor”, con Freddie Highmore e Richard Schiff. Andranno in onda tre episodi intitolati “Sette motivi”, “Nei panni dell’altro” e “L’abito non fa il monaco”. Nel primo, Shaun sospetta che una sua paziente stia nascondendo la vera causa che l’ha portata in ospedale. La vita professionale del dottor Melendez, intanto, è in crisi. Nel secondo, il dottor Murphy ha difficoltà a comprendere le sofferenze di una paziente affetta da una grave malattia. Nel terzo, l’ospedale organizza una serata di beneficenza e Shaun è indeciso se acquistare un abito adeguato all’importante serata.

Per chi preferisse vedere un film, su Rai4 alle 21.05 c’è “Paradise beach – Dentro l’incubo”, con Blake Lively; su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.15 “Kiki & i segreti del sesso”, con Natalia de Molina; su Iris alle 21 “Super-Fantozzi”, con Paolo Villaggio, Liù Bosisio e Gigi Reder; e su Italia2 alle 21.10 “Beneath”.

Rai5 alle 21.15 proporrà il documentario “I tre architetti”.
Le fasi più importanti della carriera di uno dei più grandi architetti del XX secolo, Mies van der Rohe, con il contributo dello storico dell’architettura Francesco Dal Co e di alcuni famosi architetti italiani. È il nuovo appuntamento con la serie in prima visione “I tre architetti”, di Francesco Conversano e Nene Grignaffini, a cura di Michael Obrist, in onda stasera. I celebri concetti di Mies van der Rohe come “God is in the details” e l’ancor più celebre “Less is more” ci portano anche questa volta in un “altrove”. Il giardino zen di Kyoto è un archetipo che definisce il concetto e la dialettica tra vuoto e pieno. Come dicono i Maestri della filosofia zen, è necessario procedere per sottrazione. Svuotare per accogliere. In questa lezione si può forse trovare il “misticismo” e l’idea dello “spazio assoluto” di Mies van der Rohe in una concezione di Architettura Moderna che allo stesso tempo tiene conto di qualcosa di antico e profondo. Nel corso del documentario molta attenzione viene dedicata al Padiglione Tedesco per l’Esposizione Universale di Barcellona del 1929, considerato uno dei capolavori dell’architettura del Novecento. A seguire, l’esperienza di Mies van der Rohe al Bauhaus e, infine, il suo trasferimento negli Stati Uniti, osservando i grandi progetti come il Seagram Building di New York e le opere progettate e costruite a Chicago che ne “inventarono” lo skyline. La visione di Mies van der Rohe era una visione estremamente complessa e influenzò altre discipline artistiche. Di Mies van der Rohe un altro grande personaggio della cultura del secolo scorso, un musicista eclettico, John Cage – stupefatto dalla percezione della bellezza di un temporale da un appartamento di Lake Shore Drive, progettato e costruito tra il 1945 e il 1951 a Chicago dall’architetto, disse: “Isn’t it splendid of Mies to have invented lighting too?”, colpito dall’immediatezza e dalla presenza del fenomeno naturale osservato e percepito attraverso la trasparenza e la leggerezza della costruzione dell’edificio di acciaio e vetro.

Su La7D alle 21.30 il telefilm “Joséphine, Ange gardien”, con Mimie Mathy. Andranno in onda due episodi intitolati “Gli sfigati” e “Una maestra per Marc”. Nel primo, Joséphine deve vegliare su una scuola e su una studentessa, Jeanne. Tra studenti aggressivi e adolescenti confusi, Jeanne deve affrontare situazioni altamente rischiose. Nel secondo, Joséphine deve prendersi cura di Marc, un giovane analfabeta che lavora in un garage e che vorrebbe migliorare la sua situazione.

Da segnalare, infine, su La5 alle 21.15 la replica de “L’isola dei famosi 14”, su Mediaset Extra alle 20.30 la diretta del reality “L’isola dei famosi 14 – Extended edition” e su Real Time alle 21.10 “Junior bake off Italia”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
omicidio di Gorlago
L'esperto
“Perché Chiara Alessandri nega di aver bruciato la giovane mamma?”
omicidio di Gorlago
Le indagini
Omicidio di Gorlago: l’orologio della vittima che accusa Chiara Alessandri di mentire
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI