Australia Open juniores, si ferma agli ottavi l’avventura di Lisa Pigato - BergamoNews
Tennis

Australia Open juniores, si ferma agli ottavi l’avventura di Lisa Pigato

La 15enne bergamasca è stata superata dalla canadese Leylah Annie Fernandez con un punteggio di 6-3 7-5

Si ferma agli ottavi il sogno di vedere Lisa Pigato sul tetto dell’Australia Open juniores.

La giovane tennista bergamasca, proveniente dalle qualificazioni, nella notte di mercoledì 23 gennaio non è riuscita a superare la canadese Leylah Annie Fernandez, numero quattro del tabellone, che con un punteggio di 6-3 7-5 ha conquistato l’accesso ai quarti di finale.

La 15enne orobica, giunta all’incontro dopo aver battuto nel secondo turno la spagnola Marta Custic, ha condotto a lungo il match, riuscendo nel primo set a strappare subito il servizio all’avversaria e a far segnare un punteggio di 3-0, tuttavia la tennista tesserata per i Canottieri Casale Monferrato è riuscita a resistere all’impetuosa rimonta dell’avversaria che ha conquistato la prima frazione.

Più combattuto il secondo set, con Lisa Pigato in grado di mantenere le redini del match, ma anche di non cogliere un’occasione decisiva sul punteggio di 5-4, un’occasione che avrebbe permesso alla bergamasca di riportare il risultato in parità, ma che una volta sfumata ha aperto le porte della vittoria alla tennista canadese.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it