BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Animali in casa, come la pulisco? Quali prodotti evitare e quali sperimentare

Più informazioni su

Sin da piccoli abbiamo associato l’idea della pulizia ad odori chimici forti e pungenti come quello della candeggina e dell’ammoniaca. Il rapporto agenti pulenti/ambiente è sempre stato complesso. Sebbene i detergenti moderni, a differenza dei primi che avevano un impatto ambientale abbastanza pesante, sono spesso biodegradabili, non sono meno dannosi per l’uomo o per gli animali. Pulire una casa con animali richiede di alcuni accorgimenti dato che certi prodotti non sono soltanto inefficaci ma potrebbero, inoltre, essere dannosi.

Ammoniaca

L’ammoniaca è tossica sia per gli umani, sia per i nostri amici a quattro zampe. Questo prodotto è sconsigliato per pulire le superfici che sono a contatto con gli animali per diversi motivi: primo, per la comprovata tossicità legata all’inalazione o ingestione della sostanza; secondo, perché i gatti hanno un senso dell’olfatto molto più sviluppato del nostro, quindi, pulire i pavimenti e le lettiere con l’ammoniaca li sottoporrebbe ad uno stress olfattivo non indifferente; terzo, perché il suo odore ricorda quello dell’urina e, nei casi dei gatti, ne sono attratti, provocando nuove marcature fuori la propria lettiera non riconosciuta a causa dei “marcatori” dell’ammoniaca differente dai suoi.

Candeggina

La candeggina viene spesso usata come disinfettante, il problema però risiede nel fatto che la candeggina in commercio è diluita dal 3% al 5%, percentuale insufficiente per l’eliminazione dei batteri. Un altro uso comune della candeggina è quello detergente, ma siccome nella candeggina non sono presenti tensioattivi, cioè, sostanze chimiche che permettono la rimozione dello sporco, questa non ha nessuna funzione detergente.
La candeggina come l’ammoniaca è tossica. Sia l’inalazione, sia l’ingestione possono provocare danni più o meno gravi a diversi apparati come ustioni ed irritazioni del tratto respiratorio e del tratto digestivo (faringe ed esofago in caso di ingestione).

Alternative

È possibile pulire la propria casa con prodotti “green”, a minor impatto ambientale.
Una delle alternative più conosciute e più efficaci è costituita dall’uso dell’aceto di vino bianco. Diluito in acqua con l’aggiunta di poche gocce di un olio essenziale è ottimo per pulire pavimenti, vetri, superfici del bagno. È stato dimostrato che uno dei componenti molecolari presente nell’aceto, è in grado di neutralizzare il batterio responsabile della tubercolosi, uno dei più resistente ai vari trattamenti. Oltre all’azione antibatterica, l’aceto ha l’interessante proprietà di eliminare gli odori persistenti, anche quelli non percepibili dall’uomo ma percepibili dai gatti.
Anche gli oli essenziali hanno un ruolo importante nella pulizia dell’ambiente domestico. In particolare, l’olio dell’albero del tè, comunemente indicato come tea tree, è un ottimo antisettico, antivirale, antimicotico ed antibatterico. È spesso usato anche ad azione topica, diluito in un olio vettore, in genere olio di mandorle dolci.
Per ultimo, uno dei metodi più efficaci per mantenere la casa pulita senza l’impiego di sostanze chimiche sono gli elettrodomestici per la pulizia a vapore. In questo modo si possono eliminare i germi, i batteri e gli acari senza l’impiego di prodotti chimici; il grasso e lo sporco senza prodotti corrosivi ed eliminare i cattivi odori.

Con questi consigli solo ci resta dirvi: buona pulizia!

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.