BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcio provinciale: rigore “annullato”, il Casazza chiede la ripetizione del match

Il club bergamasco: "Un errore tecnico testimoniato da un video, faremo ricorso"

Più informazioni su

Campionato di Eccellenza, girone C: a Borgo Chiesa Nuovo si gioca San Lazzaro-Casazza, match importante e delicato perché entrambe le squadre sono in lotta per la salvezza.

Casazza

Sul finire del primo tempo, intorno al 43′, il direttore di gara Pasculli della sezione di Como assegna un calcio di rigore per i bergamaschi, in quel momento sotto 1-0. Dal dischetto Maicol Bellina non sbaglia e – almeno sulla carta – riporta il match in parità.

Ma non per l’arbitro, che appena dopo la trasformazione del penalty da parte dell’attaccante della formazione ospite alza il braccio e annulla il gol.

Di fronte alle proteste dei bergamaschi la spiegazione – riportata proprio dai calciatori in maglia biancazzurra – è semplice: “Un giocatore del Casazza è entrato in area prima del tiro, annullo il gol e assegno la punizione alla squadra avversaria”.

Un errore, se davvero fosse andata così, perché il regolamento prevede la ripetizione della massima punizione quando, durante l’esecuzione, in area di rigore entra un calciatore (di qualsiasi squadra) che non sia il portiere oppure l’incaricato della battuta del penalty.

Secondo quanto ricostruito dalla società del Casazza (messo nero su bianco in un documento ufficiale che è stato inviato alla federazione), dopo l’intervallo il direttore di gara avrebbe chiamato a sé i capitani delle due squadre per spiegare quanto successo. Con la nuova versione l’arbitro avrebbe così cambiato le carte in tavola: il gol sarebbe stato annullato non per la presenza di un altro giocatore in area di rigore, ma perché Bellina – l’autore della rete dal dischetto – si sarebbe fermato durante la rincorsa.

Interpretazione giusta, se non fosse per il video girato dal presidente del Casazza Mattia Cambianica che testimonia come l’esecuzione del suo attaccante sia regolare, senza interruzioni.

“Faremo ricorso, chiederemo che la partita venga rigiocata – spiega Cambianica – perché quell’errore tecnico del direttore di gara ha compromesso la nostra gara, danneggiandoci”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.