Grembiule a scuola: sì o no? Cosa ne pensano gli studenti? - BergamoNews
La proposta

Grembiule a scuola: sì o no? Cosa ne pensano gli studenti?

Salvini: "Almeno alle scuole elementari, rimettere il grembiule farebbe bene ai bambini ed eviterebbe simboli di diversità. Rimetterlo sarebbe infatti un'occasione di parità". Rispondi al sondaggio all'interno dell'articolo

Salvini propone l’obbligo del grembiule a scuola tra gli studenti, almeno per le classi elementari, come simbolo di parità sociale e unione, ma i presidi affermano: «Bene, ma decidano gli istituti». Tu cosa ne pensi?

Ritornare ad indossare il grembiule a scuola non sarebbe una scelta opzionale, secondo il ministro Salvini, ma un obbligo a cui tutti, tra studenti e istituti, dovrebbero aderire.
A dirlo è il vice premier: «Almeno alle scuole elementari, rimettere il grembiule farebbe bene ai bambini ed eviterebbe simboli di diversità. Rimetterlo sarebbe infatti un’occasione di parità». Una proposta già lanciata lo scorso novembre dal ministro all’istruzione Marco Bussetti: «Se la scelta del grembiule a scuola è condivisa e accettata dall’istituto è una cosa sulla quale si può anche riflettere». Secondo Salvini, quindi, l’obbligo del grembiule in classe eviterebbe differenze sociali tra chi veste «felpe da 400 euro» e chi indossa invece «golfini da 20 euro». Ma i dirigenti scolastici ricordano che la scelta dell’uso del grembiule o della divisa è una decisione che deve essere adottata dal consiglio di ogni singolo istituto, perché scelta ad autonomia della scuola.

«Nessuna preclusione ideologica per il grembiule delle scuole materne ed elementari – ha spiegato il presidente dell’Associazione nazionali dei presidi di Roma e del Lazio, Mario Rusconi – siamo favorevoli alla divisa o alle tute per le medie e superiori, purché la cosa non venga normata da una legge, ma sia presa come decisione dal Consiglio d’istituto, dai genitori e dal collegio dei docenti, così come sancisce l’autonomia scolastica.».

Molti istituti adottano già da tempo la divisa con il grembiule, soprattutto in scuole materne ed elementari per rendere i bambini più uniti ed estranei alle differenze sociali e per proteggere i vestiti di tutti i giorni da macchie di penne, pennarelli e colla, materiale che usano quotidianamente in aula, a tutela di tutti e per il rispetto delle mamme che a casa lavano e stirano per i figli.
A favore del grembiule c’è, infatti, l’aspetto pratico: il grembiulino è comodo e impedisce di sporcare e rovinare gli abiti dei bambini, ma ha un costo, che non tutte le famiglie possono sostenere, considerando che non basta averne uno, visto che va indossato ogni settimana, tutti i giorni.

Bisogna anche ammettere che non sarà il grembiule ad eliminare le differenze economiche, perché i benestanti avranno sempre e comunque una divisa più costosa degli altri.
Inoltre, secondo alcuni, indossare il grembiule priverebbe il bambino della sua individualità, vestire tutti nello stesso modo annullerebbe le caratteristiche personali, mentre i bambini dovrebbero invece essere individui singoli liberi e unici, e non massificati all’interno del gruppo classe, per il corretto sviluppo della personalità. Ma da altri punti di vista, l’uguaglianza vestiaria aiuterebbe a non focalizzarsi sulle disparità sociali.

Dall’altra parte, bisognerebbe insegnare ai bambini che “l’abito non fa il monaco” e che le disuguaglianze esistono e vanno accettate e non giudicate. Ad affermarlo è anche una mamma su Facebook: «Non indossare il grembiule significa accettare la diversità, che fa parte della vita, nel bene e nel male, se copriamo tutto, nascondiamo, non insegniamo ai nostri bambini la gestione delle piccole cose.».

In conclusione, non dobbiamo dimenticare che il grembiule è un simbolo, rappresenta l’adesione alle regole scolastiche che il bambino deve imparare a rispettare per arrivare ad accettare le norme dell’intera società ed essere un corretto cittadino.

Tu cosa ne pensi? Saresti favorevole alla reintroduzione della divisa nelle scuole? Vota il sondaggio.

Grembiule a scuola: cosa ne pensano gli studenti?

Guarda Risultati

Loading ... Loading ...
leggi anche
  • La proposta
    Gori questa volta sta con Salvini: “Sì al ritorno del grembiule a scuola”
    Addio mensa a Brescia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it