Quantcast
Scuola, la guida di BGY nella scelta delle superiori: "Perché il Liceo Linguistico?" - BergamoNews
La prima puntata

Scuola, la guida di BGY nella scelta delle superiori: “Perché il Liceo Linguistico?”

Per cercare di dare una risposta alle numerose domande che assillano i giovani pronti a scegliere le superiori, abbiamo chiesto a ragazzi e ragazze, che hanno già dovuto confrontarsi con questa scelta, il perché hanno scelto un indirizzo piuttosto che un altro

Dal 7 gennaio per gli studenti di terza media è possibile iscriversi online alla scuola superiore (LEGGI QUI). È una scelta difficile e importante che comporta la valutazione di tanti “pro e contro” e l’impegno di confrontarsi con l’indecisione e i dubbi che il futuro porta con sé. Per cercare di dare una risposta alle numerose domande che assillano i giovani pronti a scegliere le superiori, abbiamo chiesto a ragazzi e ragazze, che hanno già dovuto confrontarsi con questa scelta, il perché hanno scelto un indirizzo piuttosto che un altro. 

Oggi spazio al Liceo Lingustico, con la testimonianza di Beatrice, 22enne e studentessa all’Università Statale di Milano in Scienze Umanistiche della Comunicazione.

Scegliere a quali materie dedicarsi nei successivi cinque anni della propria vita non è una scelta facile, soprattutto quando si hanno a mala pena 14 anni, ma inseguendo passioni fondate, interessi nuovi, curiosità – anche strane, e il proprio istinto, la scelta vien da sé.

Perché scegliere il Liceo Linguistico?

Perché oltre all’apprendimento delle lingue straniere, c’è molto di più.
Sfatiamo il mito di chi dice che al Linguistico si imparano solo le lingue straniere, non è vero. Ci sono inglese, spagnolo, tedesco, poi magari anche russo, arabo e cinese, nelle più svariate combinazioni, ma ci sono anche tutte le altre materie, matematica e scienze comprese.
Scegliere il Liceo Linguistico diventa quindi una scelta personale, cioè una scelta fatta e presa per se stessi, non per esclusione di ciò che non ci piace.
Si sceglie di studiare un idioma nuovo per varie ragioni, che siano razionali o istintive non importa, scegliere di studiare qualcosa di diverso da noi, dai nostri suoni e delle nostre abitudini è un investimento, per il miglioramento della nostra conoscenza del mondo e delle diverse culture che lo abitano, oltre che per approfondire la percezione di noi stessi, che siamo parte fondamentale di questo mondo.

Il Liceo Linguistico è un’opportunità di educazione completa e complessiva, caratterizzata in prevalenza dall’insegnamento di lingue straniere, spesso a scelta dello studente, in aggiunta all’italiano e alle classiche materie scolastiche.
Quando si sceglie il Liceo Linguistico, bisogna sapere che a scuola non si impara solo a parlare una lingua diversa dall’italiano, nell’apprendimento della nuova lingua non ci saranno infatti solo grammatica, lessico e funzioni, ma anche cultura, tradizioni e letteratura. Affrontare lo studio di una lingua straniera significa immergersi completamente in essa, ripercorrendo la sua storia, la storia del suo Paese e conoscendo nel dettaglio i suoi protagonisti, tra personaggi storici, poeti, condottieri, musicisti e scrittori. Insomma, significa ripartire da capo, come si fa con la storia della nostra Italia, ma parlando di un’altra terra, di un’altra mentalità, un’altra storia, un’altra letteratura, altri testi, altri significati. Al liceo linguistico si impara a vivere una lingua, a immergersi nell’altro, lo straniero, così l’aula diventa solo il pretesto per viaggiare ad occhi aperti.

Frequentare un Liceo Linguistico insegna a proiettarsi in altre realtà, lontane dalla nostra, a capire come gira al mondo, anche là dove le stagioni sono al contrario. Il banco diventa il mezzo di trasporto, l’insegnante una guida che in un’ora è capace di farti percorrere distanze fisicamente impercorribili, i libri fonte di nuove conoscenze inedite, tu devi solo sederti e godere dello spettacolo.
Così dal semplice discorso in classe, si cresce e si passa ad agire, a partire e a fare esperienze indimenticabili con la propria classe e i propri insegnanti. Le proposte sono molteplici: stage linguistici, alternanza scuola-lavoro, scambi interculturali e vacanze studio, a seconda delle necessità. Viaggiare diventa quindi un modo per sperimentare, per mettere in pratica le proprie conoscenze, quelle pregresse e soprattutto quelle acquisiste tra i banchi di scuola fino a quel momento. Il viaggio diventa allora motivo di svago e apprendimento allo stesso tempo, significa vivere magari a contatto con una nuova famiglia, parlando la loro lingua, imparando a mangiare come loro e ad abituandosi a nuove forme di pensiero.

Il Liceo Linguistico è un immenso contenitore di grandi opportunità, insegnamenti ed esperienze nuove. Studiare nuove lingue straniere elasticizza la mente, rendendola capace di accogliere tutto, tra informazioni e immagini, e selezionare l’utile e il bene.
Confrontarsi con culture diverse dalla nostra, a cui non siamo abituati, permette inoltre lo sviluppo di un’intensa capacità critica personalizzata e di una curiosità sopraffina nei confronti di tutto quello che ci circonda.

Studiare lingue straniere fa in aggiunta emergere in noi capacità di adattamento e tanto coraggio, oltre a spirito di iniziativa e caparbia, che non dovrebbero mai mancare!
Perché scoprire e provare a capire il mondo non è facile, ma neanche impossibile, a volte dobbiamo solo cambiare punto di vista.
Se vuoi riuscire in tutto questo, allora sì, il Liceo Linguistico fa per te!

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
alberghiero
La quarta puntata
Scuola, la guida di BGY nella scelta delle superiori: “Perché l’alberghiero?”
mano robotica
La quinta puntata
Scuola, guida alla scelta del futuro: “I miei pro e contro per l’istituto tecnico”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI