La fiction

Giorgio Marchesi psichiatra al fianco dei terremotati ne “L’Aquila – Grande speranze”

Non è ancora stata individuata una data per la messa in onda ma il mese in cui verrà proposta dovrebbe essere lo stesso in cui accadde la tragedia, ossia aprile, nel decennale del terremoto.

Giorgio Marchesi sarà tra i protagonisti della nuova fiction Rai “L’Aquila – Grandi speranze”, che affronta la dura quotidianità del capoluogo abruzzese dopo il terremoto del 2009.

L’attore bergamasco interpreterà uno psichiatra che lavora all’Opera Don Guanella, subito pronto a prodigarsi per l’assistenza psicologica ai terremotati.

Lui e sua moglie, interpretata da Donatella Finocchiaro, devono affrontare un dramma nel dramma: dopo il sisma la loro figlia è sparita misteriosamente.

La serie, diretta da Marco Risi, è composta da sei puntate che sono state girate a Roma e a L’Aquila. La trama mette a confronto due diverse generazioni, alle prese con problemi e criticità differenti, ma accomunati da uno stesso filo rosso: una città che non c’è più e la vita che, in ogni modo, deve andare avanti.

Per la messa in onda, nei palinsesti Rai non è ancora stata individuata una data precisa ma il mese in cui verrà proposta dovrebbe essere lo stesso in cui accadde la tragedia, ossia aprile, nel decennale del terremoto.

Ambientata a L’Aquila nel settembre 2010, la serie racconta di un gruppo di giovani che decide di ripartire da zero, riappropriandosi di una parte della zona rossa. Il centro storico, chiuso e inaccessibile fino a quel momento diventa un luogo da cui ricostruire la propria vita mattone dopo mattone. Gli adulti vivono ricordando e dimenticando proprio quel centro storico mentre i ragazzi vogliono vivere il presente e ricominciare.

In questa storia, specchio di una generazione che vive i problemi “post sisma” si affrontano anche i classici problemi adolescenziali, familiari. Gli anni dopo il devastante terremoto che ha colpito l’Abruzzo sono raccontati con gli occhi di ragazzi innocenti che, oltre ad avere i soliti problemi legati alla loro età devono fare i conti con una città ed una storia che non c’è più. Tra le difficoltà più grandi ci sarà l’accettazione dell’altro come vediamo in Margherita, giovane adolescente arrivata a L’Aquila dopo il terremoto per seguire il suo papà.

Oltre a Giorgio Marchesi, il cast annovera Giorgio Tirabassi, Luca Barbareschi, Donatella Finocchiaro, Enrico Ianniello, Valentina Lodovini, Francesca Inaudi e Carlotta Natoli. Gran parte del cast scelto per le scene aquilane è stato composto da giovanissimi attori aquilani, fortemente voluti dal regista e dalla produzione Rai. Tra loro ci sono Greta Bontempo, Gabriele Panella, Diego Leone e Alessio Gallucci, giovani attori professionisti contattati tramite le scuole di teatro e le scuole.

Sul set si è sviluppata un’importante sinergia tra attori navigati e di fama e giovani esordienti che hanno sostenuto provini in tutti i teatri del luogo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI