Quantcast
Terme, turismo, parcheggi, funicolare, cinema: San Pellegrino e i progetti per il 2019 - BergamoNews
Il punto

Terme, turismo, parcheggi, funicolare, cinema: San Pellegrino e i progetti per il 2019

In occasione del resoconto delle attività del comune l’amministrazione comunale ha tracciato un programma per gli obiettivi del nuovo anno

“L’obiettivo primario è il rilancio turistico, che porti anche benefici importanti sul fronte occupazionale”. In occasione del resoconto delle attività del comune di San Pellegrino, l’amministrazione comunale ha tracciato un programma per gli obiettivi 2019.

Il punto di partenza non può che essere l’accordo, siglato il 20 dicembre, tra Comune, S.P. Resort e QC Terme, con la gestione del complesso monumentale del Casinò da parte di QC Terme e l’acquisizione di Villa Giuseppina da parte del Comune per la realizzazione del Centro Termale Curativo. Un accordo che, in prospettiva, dovrebbe portare ad un aumento delle presenze (200-250mila annue), una crescita del grado di attrattività anche a livello internazionale e quindi ad un incremento occupazionale sia per la struttura sia per le attività commerciali del paese. Dal dicembre 2014 ad oggi, l’apertura del Centro Termale ha visto l’occupazione di 50 persone e una ricaduta positiva sulle attività commerciali, con 180mila presenze nel 2018, delle quali il 10% si è fermata almeno una notte nelle strutture ricettive.

Nell’accordo è prevista l’acquisizione da parte del Comune di una porzione di Villa Giuseppina, sistemata al “rustico” per la realizzazione del centro termale curativo (1 milione 154mila euro): l’amministrazione pubblicherà un bando per affidare la gestione del centro termale, per completare anche il recupero dell’edificio. L’Hotel Vetta, inoltre, verrà ceduto ad altri possibili operatori economici, con pagamento al Gruppo Percassi dell’importo di concessione già concordato (entro il 30 giugno 2019).

Oltre alla realizzazione delle terme curative, nel 2019 l’amministrazione comunale di San Pellegrino ha intenzione di attivare la funicolare e iniziare la realizzazione di un parco turistico in località Vetta, oltre a procedere con i lavori di recupero del Grand Hotel e di indire una gara per il completamento del recupero dell’immobile e la sua gestione. Ci sarà inoltre una nuova gara per il recupero e la gestione delle ex stazioni ferroviarie ed il recupero dell’area del minigolf.

Sono state presentate anche diverse ipotesi per quanto riguarda il problema dei parcheggi, oltre al ripristino del parcheggio multipiano nella zona del Grand Hotel (1milione 75mila euro), ma anche la realizzazione di ulteriori aree di sosta, anche multipiano, in altre zone (piazza Rosmini, via Pregalleno, Viale della Vittoria, via Ripa, via Rigosa, località Pracastello, via Pernazzaro) e l’istituzione di sensi unici (Viale Belotti, Viale della Vittoria). Sono allo studio anche forme diverse di regolamentazione della sosta e azioni per disincentivare l’utilizzo dell’auto.

Sono stati stanziati inoltre 1.760.000 euro per la riqualificazione dell’ex cinema Eden e 520mila euro per la riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica (con il Comune di San Giovanni Bianco). Interventi che vengono indirizzati per la maggior parte proprio verso un rilancio turistico del paese e della Valle, in attesa di valutare l’evoluzione dei progetti nati proprio in seguito all’ accordo tra il comune di San Pellegrino Terme e QC Terme.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI