BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tanti auguri Claudio Caniggia: il figlio del vento spegne 52 candeline foto

L'argentino è uno degli ex più amati dai tifosi atalantini

Lo chiamavano hijo del viento (figlio del vento) perché si dice che fosse in grado di correre i 100 metri in 11 secondi netti. Quando si parla di Claudio Paul Caniggia ai tifosi bergamaschi vengono in mente solo bei ricordi: oggi, mercoledì 9 gennaio, l’argentino compie 52 anni.

Fisico asciutto, chioma bionda da rockstar e una velocità pazzesca anche col pallone in mezzo ai piedi: Caniggia è l’uomo che viene ancora ricordato per aver spezzato i sogni degli italiani ai Mondiali del ’90 con un colpo di testa beffardo su Zenga.

Ala argentina dal talento innato, Caniggia può essere aggiunto al lungo elenco dei giocatori che hanno reso meno di quanto avrebbero potuto a causa, anche, di una vita fuori dal campo non proprio da perfetto professionista.

Di lui i tifosi bergamaschi ricordano soprattutto il suo gol, storico, realizzato a Torino in casa della Juventus: era l’ottobre del 1989 e, dopo una partita di sofferenza e grandi rischi, Caniggia, nella ripresa, realizzò il gol decisivo che mise ko la corazzata allora guidata da Dino Zoff.

Da allora, e sono passati 30 anni esatti, l’Atalanta non ha più vinto in trasferta contro i bianconeri.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.