BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Assocalciatori premia Duvan Zapata: è il giocatore del mese di dicembre

Solo Nordhal, nel febbraio del 1950, ha segnato più gol del colombiano in un solo mese: 9 reti per il bomber nerazzurro, che si è meritato così il premio consegnato a Zingonia da Damiano Tommasi.

Più informazioni su

Un gol da inizio stagione fino a novembre, 9 solo nel solo ultimo mese dell’anno contro avversari del calibro di Juventus, Napoli e Lazio: Duvan Zapata è il giocatore del mese di dicembre per l’Associazione Italiana Calciatori e la rivista l’Ultimo uomo. 

Pochi dubbi sul merito: l’attaccante colombiano è andato a una sola lunghezza dal record assoluto detenuto da Gunnar Nordhal e risalente a un’altra epoca del calcio, il febbraio 1950, andando a segno in sei partite consecutive e portandosi a una rete dal suo primato in Serie A (11).

Un’esplosione improvvisa e straordinaria: dal gol dell’ex per il momentaneo 1-1 contro il Napoli alla tripletta di Udine, continuando con la rete da tre punti contro la Lazio, quella della bandiera nella sconfitta col Genoa, la doppietta con la Juve e il gol con il Sassuolo.

Una continuità impressionante, quella che mancava alla squadra di Gasperini nella prima parte di stagione quando alle decine di palle gol create non corrispondeva la giusta realizzazione: sterilità che è costata prima l’Europa League, a favore del Copenaghen, e poi una posizione in classifica molto deficitaria che ha costretto i nerazzurri a una rincorsa prepotente verso le posizioni di vertice.

Oggi Gasp e l’Atalanta si godono lo Zapata “on fire”: la certificazione è arrivata mercoledì, quando al centro sportivo di Zingonia il presidente dell’AIC ha consegnato al colombiano il trofeo del migliore giocatore di dicembre.

(foto Instagram @duvanzapata91)

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.