Il dato

Lotteria Italia, pesa la mancanza del Gratta e Vinci: a Bergamo vendite in calo del 20%

Staccati 101.340 biglietti

La Lombardia si conferma al secondo posto in assoluto nelle vendite della Lotteria Italia. I biglietti venduti nell’ultima edizione, riporta Agipronews, sono però 1.169.080 milioni, un dato inferiore del 20,2% rispetto ai 1.464.650 dello scorso anno.

Non ha evidentemente giovato alla Lotteria l’eliminazione del Gratta e Vinci che fino allo scorso anno compariva sul biglietto e garantiva una possibilità di vincita immediata, al costo complessivo di 5 euro. Quest’anno il prezzo è rimasto immutato e il mancato appeal del “grattino”, prodotto di successo radicato nelle abitudini degli italiani, ha finito per penalizzare la vendita.

Bergamo è terza con 101.340 biglietti (-21%). A Milano e provincia quasi la metà dei tagliandi staccati (545.330 biglietti, -18,4% rispetto all’edizione 2017). Tra le altre province, Brescia conquista il secondo posto (137.390 biglietti, -21,2%).

In generale, conclude Agipronews, nella regione il punto più alto degli ultimi dieci anni è stato toccato nel 2009 (quando la Lotteria era abbinata a “Affari tuoi”), con 1,6 milioni di biglietti. Il punto più basso nel 2012 (“La Prova del Cuoco”), con un milione tagliandi venduti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI