Due feriti per i botti: a Seriate giovane di Spinone colpito al volto, a Bergamo ustionato alla mano - BergamoNews
A mezzanotte

Due feriti per i botti: a Seriate giovane di Spinone colpito al volto, a Bergamo ustionato alla mano

Nessuno è in gravi condizioni

Almeno due feriti per i botti a Bergamo. Al pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni è giunto nella notte di Capodanno un giovane ferito alla mano con un petardo: non è grave.

A Seriate invece è stato portato un 26enne di Spinone al Lago che si è ferito al volto mentre maneggiava un particolare botto chiamato torta pirotecnica. È successo poco dopo mezzanotte a Sant’Antonio di Grone: il giovane ha rischiato perché è stato ferito vicino a un occhio, ma le sue condizioni non sembrano serie.

Nel resto d’Italia non mancano feriti gravi: come una donna di 37 anni di Sant’Agata de’ Goti, colpita al petto dall’esplosione di un razzo in una tensostruttura dove erano in corso i festeggiamenti: ha riportato gravi danni polmonari ed è in pericolo di vita.

A Cesate, nel Milanese, un giovane di 23 anni è rimasto ferito gravemente poco dopo la mezzanotte per l’esplosione di un grosso petardo che gli sarebbe scoppiato tra le mani dilaniandogli la destra e compromettendo seriamente anche la sinistra. Ferite anche al viso e alla testa.

In Basilicata il bilancio per i botti è di sei feriti. Tra loro un uomo, a causa dell’esplosione di un petardo, è rimasto ferito a una falange, rendendone necessaria l’amputazione.

Ha perso una mano ed è rimasto gravemente ferito a una coscia per colpa di un petardo un 19enne residente nel Torinese che stava festeggiando l’arrivo del nuovo anno a Bardonecchia, in Valsusa..

Sette i feriti per lo scoppio di petardi a Catania: ad un uomo di 43 anni è stata amputata la mano destra per lo scoppio di una bomba carta avvenuto nel quartiere di Librino, dopo il ricovero al Garibaldi centro.

Napoli conferma la sua tradizione di città con il maggior numero di feriti, quest’anno 37: 20 sono in città e 14 in provincia. Cinque di loro hanno prognosi è di 30 giorni.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it