BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La scuola materna di Cavernago rimessa a nuovo dai volontari durante le vacanze foto

I lavori sono iniziati appena dopo il termine delle lezioni, finanziati dal contributo del bando "Buona scuola"

Quando torneranno tra i banchi a gennaio i piccoli alunni della scuola dell’infanzia “Madre Teresa di Calcutta” di Cavernago troveranno una bella sorpresa. Grazie al contributo legato al bando della “Buona scuola” da 0 a 6 anni sono stati assegnati 18mila euro utilizzati dall’amministrazione comunale per effettuare una serie di lavori di riqualifica dell’edificio.

L’intervento più corposo, in termini economici, è stato quello legato alla sostituzione di tutti i corpi luminosi del fabbricato con nuove lampadine a led di ultima generazione, le quali saranno in grado di portare un risparmio medio annuo di oltre 1800 euro.

Il secondo intervento, meno costoso – circa 3500 euro – ma altrettanto importante, è stato quello legato alla completa ritinteggiatura delle aule, con la sistemazione di alcuni muri che presentavano vistose crepe sulla superficie. Nello specifico questo intervento si è reso possibile grazie alla collaborazione di diversi volontari provenienti da alcune associazioni cittadine – prima tra tutte quella degli Alpini – che hanno lavorato gratuitamente in questo periodo dove le lezioni sono interrotte per via delle vacanze natalizie riportando ad antico splendore la scuola dei piccoli cavernaghesi.

“Sono due interventi estremamente importanti – ha spiegato Giuseppe Togni, sindaco di Cavernago – con 15 mila euro abbiamo sostituito in toto i punti luce. Questa nuova tecnologia utilizzata ci permetterà di risparmiare molti soldi grazie al basso consumo energetico. Per quanto riguarda i lavori di muratura e tinteggiatura devo invece ringraziare di cuore tutti i volontari – circa una decina ndr – che sono intervenuti per dare nuova vita a questa scuola. Con i soldi a disposizione non sarebbe stato possibile affidare i lavori a qualche ditta mentre così abbiamo sostenuto le spese dei materiali mentre la manodopera è stata messa, in modo gratuito, dai nostri volontari. Il mio grazie e quello di tutta la comunità va a loro, che sono la “sesta marcia” di Cavernago: grazie al loro contributo, in questo come in altri ambiti, il nostro paese è sempre più bello e al passo coi tempi”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.