Quantcast
"Il forte vento sulla seggiovia, il panico dei miei bimbi: la nostra giornata incubo al Pora" - BergamoNews
La testimonianza

“Il forte vento sulla seggiovia, il panico dei miei bimbi: la nostra giornata incubo al Pora”

Una famiglia di Palazzago racconta la disavventura di essere sulla seggiovia del monte Pora con il forte vento di questa mattina. Il panico nello sguardo dei bambini e la discesa a piedi nel bosco.

Mattinata difficile quella di domenica 30 dicembre per gli sciatori sul Monte Pora a Castione della Presolana.

Il forte vento, soprattutto in quota, ha reso la situazione complicata.
A testimoniare i disguidi per molti sciatori è una famiglia di Palazzago che aveva raggiunto la nota località sciistica per passare una domenica diversa.

“Insieme a mio marito e ai miei due bambini, di 8 e 4 anni, siamo arrivati in zona intorno alle 11.30. Avevamo organizzato questa gita di famiglia per far provare per la prima volta alla nostra bimba l’ebbrezza degli sci. Giunti alla biglietteria abbiamo subito notato un cartello con la scritta ‘vento in quota’. In biglietteria ci hanno venduto il biglietto giornaliero e non ci è stato segnalato nulla di anomalo. Quando siamo saliti sulla seggiovia però il vento ero davvero fortissimo e si sono registrati i primi disagi: la seggiovia, dove vi erano anche moltissimi bambini della scuola sci, dondolava come un’altalena e, successivamente, è rimasta ferma per un’ora e mezza”.

Il vento non ha calato la sua intensità e in quota le persone non riuscivano a reggersi in piedi; scendere delle piste con gli sci era davvero difficile.

“Tutte le persone si sono rifugiate al Pian del Termen in attesa di riuscire a tornare a valle. Nel frattempo la seggiovia è stata bloccata. Due operatori del soccorso alpino ci hanno indicato un sentiero nel bosco: abbiamo camminato fino ad arrivare a valle. La situazione è stata gestita male: il vento era iniziato alle 10 e alle 11.30 le seggiovie erano ancora aperte per trasportare gli sciatori in quota”.

Diverse sono state le lamentele da parte dei turisti che richiedevano il rimborso dei biglietti: i gestori degli impianti hanno offerto un buono per permettere agli sciatori di tornare sul Monte Pora in un’altra giornata.

“Alle 13 siamo riusciti a scendere e, non essendo intenzionati a tornare in questa stazione sciistica, ci sono stati rimborsati tre biglietti su quattro”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
spiazzi di gromo seggiovia
Domenica pomeriggio
Albero cade sui cavi: sciatori bloccati sulla seggiovia agli Spiazzi di Gromo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI