Quantcast
Dalla coppia freddata in sala slot al 14enne schiacciato tra i bus: un anno di "nera" - BergamoNews
Guarda la mappa

Dalla coppia freddata in sala slot al 14enne schiacciato tra i bus: un anno di “nera”

Famiglie distrutte, delitti irrisolti e inchieste di rilievo: anche se meno degli ultimi anni, non sono mancati casi gravi in questo 2018. Ecco i 10 che abbiamo ritenuto più significativi

Rispetto agli ultimi anni, quello che sta per concludersi è stato piuttosto avaro di fatti di cronaca nera e giudiziaria, ma non sono mancati episodi che hanno scosso l’opinione pubblica. Ecco i dieci che abbiamo ritenuto più significativi.

Il 2018 si è apre con una tragedia familiare. Alessandra Cornago, universitaria 21enne di Ponteranica, il 17 gennaio muore per un colpo partito – secondo gli inquirenti – per sbaglio dalla pistola del fidanzato, Denis Zeni, suo coetaneo ed ex guardia giurata. Teatro della drammatica fatalità è l’appartamento in cui il ragazzo vive con il padre, ex carabiniere, e a sua madre, in via dei Mille a Villa d’Almè.

denis zeni

Passano solo tre giorni, c’è ancora una coppia e una giovane donna morta. Esther Eghianruwa, prostituta nigeriana di 37 anni, il 20 gennaio viene ammazzata nella camera numero 24 dell’hotel Daina di Dalmine da Fabrizio Vitali, 61enne di Bottanuco. L’omicidio dopo una notte insieme, come avveniva da un paio d’anni. Al culmine dell’ennesima discussione, pare per motivi di denaro, Vitali estrae la sua Glock 9×21 e uccide l’amante con un colpo alla nuca.

Omicidio Dalmine

Quello che dovrebbe essere un giorno di festa come la Pasqua, per il 2018 sarà ricordato per l’esplosione all’interno della Ecb di Treviglio costata la vita a Gian Battista Gatti e Giuseppe Legnani. I due operai, grandi amici, il primo aprile erano a casa per gli ultimi preparativi per il pranzo con i parenti. Intorno alle 10 ricevono una telefonata per un controllo in ditta a causa di uno strano odore nell’aria. Pochi minuti dopo il loro arrivo, insieme a un terzo collega uscito indenne, l’essiccatoio delle farine esplode, uccidendo i due padri di famiglia.

C’è ancora una famiglia distrutta nel duplice delitto del 4 aprile all’interno della sala slot Golden Cherry di Caravaggio. Maurizio Novembrini, 48 anni, pregiudicato legato al clan mafioso dei Madonia, uccide a colpi di pistola calibro 9, con la matricola abrasa, il fratello Carlo, 51 anni, originario di Gela, e la sua convivente Maria Rosaria Fortini, 40 anni, di Crema. Il movente è ancora oscuro.

La mattina dell’undici giugno l’esito di un’inchiesta della procura di Bergamo fa tremare il carcere di via Gleno. Antonino Porcino, ex direttore della casa circondariale, viene arrestato insieme ad altre cinque persone per accuse che vanno dalla corruzione, alla turbata libertà degli incanti, al peculato, al falso ideologico, alla tentata truffa ai danni dello Stato fino alla violenza sessuale. Finiscono ai domiciliari Antonio Ricciardelli e Daniele Alborghetti, rispettivamente comandante e commissario della Polizia Penitenziaria di Bergamo, Franco Bertè, dirigente sanitario del Carcere e due imprenditori di Urgnano, Mario e Veronica Metalli. L’inchiesta è ancora aperta e potrebbe riservare ulteriori sorprese.

porcino carcere

Al termine dell’estate, come ogni anno, iniziano le scuole. Il 24 settembre a Gazzaniga va in scena una tragedia che ha dell’assurdo. Luigi Zanoletti, studente 14enne di Ardesio, lunedì 24 settembre, al termine delle lezioni, perde la vita schiacciato tra due pullman che si scontrano nel piazzale della stazione dei bus. Rimangono feriti altri due ragazzini di 15 e di 16 anni. Un incidente al quale l’autista che ha provocato lo schianto, il senegalese A.G., 58 anni, di Nembro, indagato per omicidio stradale, non ha ancora saputo dare un perché.

Da uno studente a un professore. Nella serata del 4 ottobre Cosimo Errico, docente del Natta di Bergamo, viene trovato morto in circostanze misteriose nella cucina della sua fattoria didattica “Cascina dei fiori” in via Chiosi a Entratico. A ucciderlo dieci fendenti inferti con decisione, con un coltello dalla lama lunga e liscia: colpi assestati al collo, alla nuca, sulla parte alta del dorso e, probabilmente in seguito a un suo disperato tentativo di difesa, anche alle mani e sulla bocca. Ancora ignoti i responsabili.

Cosimo Errico prof ucciso

Un delitto simile nelle modalità a quello di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra rapita e uccisa il 26 novembre del 2010 in un terreno di Chignolo d’Isola con una serie di coltellate. Così come in primo e secondo grado, anche per i giudici della Suprema Corte di Cassazione di Roma, che emettono il loro verdetto la sera del 12 ottobre, a ucciderla è stato Massimo Giuseppe Bossetti. Per il carpentiere di Mapello, padre di tre figlioletti, la pena del carcere a vita è definitiva.

Bossetti Roma

Il 31 ottobre si conclude l’avventura criminale di R.C., italiano 29enne, e D.P.N.Y., brasiliana 32enne, i Bonnie e Clyde della Val Seriana arrestati mentre dormivano in un casolare abbandonato a Onore. Il giorno precedente avevano investito ed erano disposti a uccidere un maresciallo pur di riuscire a dileguarsi dopo la rapina alla sala slot di Clusone. I due, entrambi con precedenti, non si sono fatti scrupoli nel travolgere due carabinieri che li avevano fermati dopo il colpo. Ma non solo, perché sono tornati indietro e hanno investito nuovamente uno dei due militari, già ferito.

Bonnie e Clyde della Val Seriana

All’alba del 28 novembre va in scena un nuovo blitz dei carabinieri a Zingonia, forse l’ultimo prima dell’abbattimento delle Torri previsto per febbraio 2019. Oltre quattro chili di droga sequestrata e una serie di sospetti identificati nel corso dell’ennesima operazione negli ultimi due anni messa in atto dai militari della compagni di Treviglio per “ripulire” una delle aree con il più alto tasso di criminalità della nostra provincia.

Naviga sulla mappa per rivivere i casi di cronaca nera e giudiziaria più importanti dell’anno (Clicca qui per la mappa a schermo intero).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI