BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zanetti Bergamo ko al tie break: a Scandicci l’impresa è solo sfiorata

Per le bergamasche un punto e l’orgoglio di aver tenuto testa a una delle squadre di vertice della classifica

Due ore di gioco, un punto e l’orgoglio di aver tenuto testa a una delle squadre di vertice della classifica. La Zanetti porta al quinto set Scandicci, dopo essersi trovata sotto per due volte.

Le rossoblù, in casa delle toscane, hanno lottato, difeso, attaccato e recuperato. La polacca Smarzek ha chiuso con 27 punti all’attivo, a -1 dalla best scorer Haak, Sirressi ha entusiasmato con i suoi recuperi difensivi, Mingardi, entrata in corsa, e Acosta hanno tenuto acceso l’attacco rossoblù (con 18 punti la prima e 16 la venezuelana). I muri di Adenizia e Stevanovic hanno fatto la differenza, in particolare nel tie break che ha consegnato i due punti alla Savino Del Bene.

Restano ora aperti i giochi per chiudere tra le prime otto il girone di andata: decisiva sarà la sfida che andrà in scena sabato sera a Bergamo con Monza.

Primo set. Il sestetto iniziale della Zanetti Bergamo vede in campo la regista Cambi in diagonale con Smarzek, le schiacciatrici Courtney e Acosta, le centrali Olivotto e Tapp e il libero Sirressi. Scandicci risponde con quattro ex rossoblù: la palleggiatrice Malinov, il libero Merlo, le schiacciatrici Bosetti e Vasileva. Con loro, in campo le centrali Adenizia e Stevanovic e l’opposto Haak.

La Zanetti si porta subito avanti con Smarzek e Acosta, Scandicci insegue, si affianca al 8-8, sorpassa con Haak e Bosetti e stacca fino al 15-10. Smarzek ferma l’avanzata delle toscane che tornano subito a macinare punti fino al 19-15. Mingardi dà il cambio a Courtney e prova a dare la scossa con l’attacco del 22-19 e l’ace del 22-20. Acosta firma il 23-21, ma Bosetti si guadagna il set point che Haak mette a segno.

Secondo set. La Zanetti torna in campo con Mingardi per Courtney. Scandicci vola sull’entusiasmo del vantaggio, la parità arriva con Olivotto al 8-8 e subito il sorpasso con Smarzek e il break con l’ace di Mingardi. Haak e un’imprecisione rossoblù in attacco riportano la parità e il punto a punto: Haak risponde a Smarzek, Stevanovic a Tapp, Mingardi e l’ace di Tapp firmano il vantaggio del 16-13. Bosetti e l’opposto svedese Haak avvicinano Scandicci, ma Bergamo continua l’avanzata con Mingardi. Acosta e Haak salgono in cattedra, Smarzek risponde a Vasileva: 23-19 per Bergamo. Scandicci prova a recuperare, annulla due palle set, ma regala la parità alla Zanetti con un errore al servizio.

Terzo set. Vasileva e Smarzek protagoniste in apertura del set. Scandicci stacca con un ace di Stevanovic e va 9-5, Smarzek e Mingardi risalgono a -2, rispondono Haak e Adenizia. Coach Bertini ferma il gioco con le toscane avanti 15-10, Acosta va a segno, ma Haak tiene il +5. La Zanetti cambia la cabina di regia inserendo Carraro quando Scandicci si trova avanti 18-14: si va a -2 con Acosta, 20-18 per le padrone di casa. Ma un errore al servizio e il muro di Vasileva prima e di Adenizia poi spingono la Savino Del Bene, che nel frattempo ha inserito Caracuta per Malinov al palleggio, al 24-18. Il muro di Tapp e Acosta tengono viva la Zanetti, che cede solo al colpo di Adenizia per il 25-21.

Quarto set. Acosta buca subito le difese toscane, complice di Smarzek nel tenere la Zanetti appaiata a Scandicci nelle fasi iniziali del set e a spingere per il vantaggio di 11-9. Strunjak dà il cambio a Tapp, Sirressi difende, Smarzek attacca e Bergamo va avanti 15-12. Bosetti e Stevanovic avvicinano Scandicci, Bergamo reagisce e allunga a +4, 19-15. Acosta tiene il vantaggio fino al 21-17, Scandicci accorcia e arriva a -1, 23-22. Mingardi fa 24, Haak annulla la prima palla set ma le risponde ancora Mingardi che porta il match al tie break.

Quinto set. Apre Adenizia, le rispondono Smarzek e l’americana Courtney, in campo per Acosta. Sirressi si conferma regina della difesa, Papa, dentro per Vasileva, risponde a Smarzek. Scandicci arriva al giro di campo avanti 8-3 con Haak e il muro di Stevanovic. E’ la centrale serba la protagonista di questa fase del match che vede le toscane volare sul 10-3, malgrado gli incredibili recuperi difensivi della Zanetti. Scandicci si fa spingere da Adenizia, Bergamo ancora non cede e risale fino a 13-8, ma è la Savino del Bene a mettere la firma sulla vittoria che arriva al 15-8

HANNO DETTO

Carlotta Cambi: “Dovevamo fare punti, perché ci servono per qualificarci ai Quarti di Coppa Italia. Scandicci è una squadra ai vertici della classifica e questa per noi era una prova importante. Abbiamo tenuto bene, peccato per il quinto set. Che cosa è successo? Una delle forze di Scandicci sono il muro e la difesa e nel tie break sono venuti fuori. Siamo contente per la nostra prova in difesa, perché finora ci era mancata l’adrenalina in difesa e l’abbiamo fatta vedere oggi. La classifica? Può succedere ancora di tutto. Bisogna lottare per arrivare in Coppa Italia e lotteremo anche contro Monza sabato”.

Valeria Papa: “Stiamo giocando ogni tre giorni è un periodo tosto, dobbiamo essere sempre tutte pronte. Bergamo ha difeso tantissimo, i momenti di nostra difficoltà arrivavano da lì, dalla stanchezza in azioni lunghe: hanno giocato una partita ordinata, con muro difesa e contrattacco. E’ stata una partita davvero tosta”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.