• Abbonati
In città alta

Parcheggio Fara, scritte e insulti su Sant’Agostino: “Facciata storica, da rifare”

Presi di mira il sindaco Gori e il direttore di Atb Scarfone. L'assessore Brembilla: "Il colmo che per difendere un'idea si imbrattino i monumenti"

“Chiunque ha fatto questo danno è un idiota”, ha commentato lapidario l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bergamo, Marco Brembilla. Il riferimento è all’ignoto autore delle scritte comparse il giorno di Natale sulla facciata dello storico edificio di Sant’Agostino, in Città Alta. Scritte in bomboletta spray, con tanto di insulti all’indirizzo del sindaco di Bergamo Giorgio Gori e del direttore generale di Atb, Gianni Scarfone.

“Felice smog a tutti dal parcheggio Unesco”, il messaggio scarabocchiato sulla parete e rimosso nella mattinata di mercoledì 26 dicembre da una squadra di operai incaricati dal Comune.

parete pulita Sant'Agostino

“Rimane l’infamia di chi ha rovinato una facciata storica, fortemente vincolata dalla Soprintendenza” ha aggiunto Brembilla, spiegando che la parete sarà da ridipingere “togliendo soldi ai cittadini”. Il costo? “Non sarà indifferente – secondo l’assessore di Palafrizzoni -. Fossero anche soli cento euro sono sempre soldi buttati. È il colmo che per difendere un’idea legittima si vadano ad imbrattare dei monumenti storici di così tanta importanza”.

L’immagine della facciata deturpata è stata rilanciata sui social dal comitato ‘NoParkingFara’, in prima linea contro la costruzione del discusso parcheggio in Città Alta. Alla foto condivisa su Facebook sono stati abbinati degli ironici auguri di Natale che hanno attirato più di una critica (leggi qui).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
vandali Sant'Agostino
Bergamo
Sant’Agostino, la facciata deturpata rilanciata sui social dai NoParking: è polemica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI