BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cristiano Ronaldo, vieni da mio figlio al Papa Giovanni, a 10 anni ha la leucemia”

La mamma del piccolo Gabriel scrive al campione della Juve, a Bergamo per affrontare l'Atalanta: "Sarebbe il regalo di Natale più bello"

La Juve arriva a Bergamo per affrontare l’Atalanta nel giorno di Santo Stefano e un bimbo bergamasco di 10 anni sogna una visita dei giocatori bianconeri da lui in ospedale, in particolare di Cristiano Ronaldo. Il piccolo, Gabriel il suo nome, di Nembro, dallo scorso venti giugno è ricoverato al Papa Giovanni per una leucemia meloide acuta.

La sua mamma Daniela, che è sempre al suo fianco, ci ha inviato una lettera con un appello rivolto direttamente al fuoriclasse portoghese e ai suoi compagni di squadra:

“Buongiorno, sono la mamma di Gabriel, un bel bambino di dieci anni che purtroppo dallo scorso venti giugno è ricoverato al Papa Giovanni per giocare la partita più difficile, quella della vita. Il suo avversario si chiama leucemia meloide acuta. In questi giorni si è sottoposto all’ultimo ciclo di chemioterapie. Speriamo che si risolva tutto per il meglio e che tra qualche giorno possa tornare a casa. In ogni caso poi dovrà fare tutti i controlli del caso per diversi anni.

Gabriel avrebbe un desiderio: essendo tifoso della Juventus gli piacerebbe ricevere la visita di Cristiano Ronaldo o di qualche altro giocatore bianconero, visto che il 26 sono qui a Bergamo per giocare contro l’Atalanta. So che non è facile, ma per lui sarebbe il regalo di Natale più bello”.

Proprio alla vigilia di Natale, tra l’altro, Ronaldo è stato dai piccoli pazienti dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Il numero 7 juventino, con la fidanzata Georgina, ha regalato un sorriso ai bambini ricoverati nel reparto di Oncoematologia pediatrica, come si vede nella foto.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.