BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

SdM - School of Management UniBG

Informazione Pubblicitaria

Master in diritto delle migrazioni, la studentessa: “Stimolante e arricchente”

Abbiamo chiesto a una studentessa, Ilaria Moioli, di raccontarci la sua esperienza come frequentante del master di II livello in diritto delle migrazioni.

Effettuare esperienze all’estero dà un’importante valore aggiunto alla propria formazione. L’Università degli Studi di Bergamo, in una prospettiva di crescente internazionalizzazione, offre agli studenti tante opportunità come questa.

Master in diritto delle migrazioni

Abbiamo chiesto a una studentessa, Ilaria Moioli, di raccontarci la sua esperienza. Residente a Bottanuco, nell’Isola bergamasca, nutre una forte passione per le lingue e le culture straniere e, soprattutto, per i diritti umani ed il diritto internazionale umanitario.
Ecco la sua testimonianza.

Dopo essermi laureata in giurisprudenza all’Università degli Studi di Bergamo ho deciso di arricchire il mio curriculum accademico con il master di II livello in diritto delle migrazioni, diretto dalla professoressa Paola Scevi, dell’Università degli Studi di Bergamo. Al momento, sto svolgendo un tirocinio all’ufficio dell’ICMC, l’International Catholic Migration Commission, a Ginevra.

Posso descrivere questa esperienza con tre aggettivi: stimolante, arricchente e altamente qualificante a livello professionale.

Ginevra è una città multiculturale, multietnica ed estremamente “viva”: ho partecipato a moltissimi eventi organizzati dalle Nazioni Unite e dalle sue Agenzie, da molte ONG e dai più prestigiosi istituti accademici di Ginevra. Sono estremamente grata per aver avuto l’opportunità di ascoltare i contributi di esperti di diritto internazionale e di eminenti rappresentati delle Nazioni Unite, circa temi di grande importanza ed attualità quali il rispetto dei diritti umani e le migrazioni, la promozione della pace e del dialogo interreligioso e multiculturale e della cooperazione internazionale.

Con lo staff ICMC, in particolare, ho contribuito alla progettazione del Global Forum on Migration and Development che si è svolto a Marrakesh dal 4 al 7 dicembre di quest’anno e che ha condotto all’adozione del tanto atteso Patto Mondiale sulla Migrazione, firmato a Marrakesh il 10 dicembre, giorno emblematico nel quale si è festeggiato altresì il settantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Gli eventi cui ho partecipato ed il lavoro svolto presso l’ICMC hanno arricchito indubbiamente il mio background, non solo a livello professionale e culturale, ma anche a livello personale. Ho infatti conosciuto tantissime persone e giovani studenti e tirocinanti che come me si affacciano al mondo professionale, con la speranza e la forte volontà di intraprendere una brillante carriera a livello internazionale.

Master in diritto delle migrazioni

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.