Vernazza e le Cinque Terre protagoniste nel presepe di Cerete - BergamoNews
Amici del presepe

Vernazza e le Cinque Terre protagoniste nel presepe di Cerete

Realizzato dagli “Amici di Presepe”, sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19, fino al 12 gennaio.

Vernazza e le Cinque Terre riprodotte fedelmente in scala e protagoniste del Presepe di Cerete realizzato dagli “Amici di Presepe”.

Come ogni anno, non manca infatti il tradizionale appuntamento con l’originale presepe che regna nella chiesa del paese.

“Quest’anno abbiamo lavorato su due fronti – spiega Fiorenzo Savoldelli -: da una parte abbiamo ristrutturato il presepe realizzato 11 anni fa che riproduceva la Casa Fantoni di Rovetta. Questo lavoro è esposto proprio all’interno della casa Fantoni alla quale è stato donato. In chiesa, invece, abbiamo riprodotto in scala Vernazza e le Cinque Terre: si vede chiaramente la chiesa di Santa Maria di Antiocchia, la torre dei Doria e il treno che passa nelle vicinanze”.

In occasione della 28ª edizione del presepe di Cerete i lavori per la realizzazione sono partiti nel mese di settembre: il gruppo è composto da sei persone che hanno lavorato attivamente.

“Come da tradizione – prosegue Savoldelli – il presepe verrà poi donato al luogo riprodotto: sono in contatto con un assessore di Vernazza e, al termine delle feste natalizie, organizzeremo la trasferta per consegnare il nostro lavoro che dovrebbe essere poi esposto proprio nella chiesa di Santa Maria di Antiocchia”.

Il presepe resterà nella chiesa di Cerete fino a sabato 12 gennaio: sarà possibile visitarlo tutti i giorni a partire dalle 10 fino alle 12 e dalle 14 alle 19. Il gruppo amici del presepe nell’edizione del 2017 aveva riprodotto la Basilica di San Tomè, ovvero l’antica chiesa di Almenno San Bartolomeo.

“Questo presepe è il nostro 28esimo lavoro – conclude Savoldelli -: c’è soddisfazione perché il 26 ottobre abbiamo ricevuto anche la Benemerenza in Provincia per l’impegno a favore della comunità bergamasca nella fascia della cultura. Una bella e inaspettata sorpresa”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it