Quantcast
Giovane incinta intossicata dal fumo di un braciere - BergamoNews
Verdellino

Giovane incinta intossicata dal fumo di un braciere

Portata all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, è stata poi indirizzata alla camera iperbarica di Habilita di Zingonia

Una donna di 27 anni, incinta al nono mese è rimasta intossicata dal fumo di un braciere in casa a Verdellino nel pomeriggio di sabato. Portata all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, è stata poi indirizzata alla camera iperbarica di Habilita – Istituto di neuroriabilitazione ad alta Complessità di Zingonia – dove le è stato effettuato un
trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza.

Una volta concluso il trattamento la giovane senegalese è stata nuovamente riportata in ambulanza in ospedale in città.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI