BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stava andando a messa e al cimitero dal figlio morto in auto: investita e uccisa

Cesilda Bonacina, 79 anni, è morta venerdì mattina. Denunciato per omicidio stradale l'investitore

Come ogni mattina, si stava recando prima a messa e poi al cimitero a trovare il figlio, morto a 26 anni in un incidente stradale, ma è stata investita e uccisa da un’auto. È morta così Cesilda Bonacina, 79enne, nella prima mattinata di venerdì 14 dicembre a Cisano Bergamasco.

La donna, che viveva con il marito nella frazione Villasola ed era madre di altri quattro figli, era uscita di casa intorno alle 7 per raggiungere la chiesa che dista solo poche centinaia di metri. Mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali in via IV Novembre, lungo l’ex Statale 342, proprio a pochi passi dal marciapiede è stata travolta da una Toyota Yaris che viaggiava in direzione Brivio.

La pensionata è stata sbalzata a una ventina di metri di distanza ed è spirata nel giro di pochi minuti. Alcuni residenti della zona sono usciti di casa e hanno cercato, invano, di rianimarla. Come inutile è stato l’arrivo sul posto dell’ambulanza e dell’automedica, con il disperato intervento del personale sanitario, ma senza esito.

Alla guida della vettura c’era un 34enne, G.F., residente nella zona, che si stava recando al lavoro. Agli agenti della polizia stradale di Bergamo e della Locale, ha raccontato di non aver visto l’anziana a causa del buio mattutino. È stato sottoposto alle analisi del sangue per appurare se avesse assunto alcol o droga, ma l’esito è stato negativo. È stato comunque denunciato per omicidio stradale.

La notizia dell’incidente mortale si è diffusa in pochi minuti tra gli abitanti del paese dell’Isola, dove Cesilda Bonacina era conosciuta come una donna riservata e molto devota. La perdita del giovane figlio Angelo, morto 22 anni fa dopo uno schianto in auto sulla briantea vicino a Mapello, aveva segnato in modo profondo la sua esistenza. Giovedì mattina stava andando, come ogni giorno, prima a messa e poi al cimitero per una visita alla sua tomba.

Anche il sindaco Andrea Previtali ha espresso il suo dolore per la scomparsa della 79enne, reclamando anche una maggiore sicurezza per le strade in paese: “Purtroppo stamattina c’è stato ancora un incidente mortale – le parole di Previtali – , costato la vita a una nostra concittadina. Sono affranto e sono vicino ai familiari della signora e porgo le mie più sentite condoglianze. Non ho più parole, quante volte ho detto e gridato a tutti che non si può più andare avanti così”.

Il magistrato Maria Esposito ha dato il nullaosta alla sepoltura. La cerimonia funebre sarà celebrata lunedì alle 14.30 nella chiesa di Villasola.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.