Calusco e l'alternativa del nuovo ponte sull'Adda: il progetto c'è già - BergamoNews
Isola

Calusco e l’alternativa del nuovo ponte sull’Adda: il progetto c’è già video

Toninelli conferma: "San Michele chiuso due anni". Si torna a parlare del progetto dello studio De Miranda, ma servono 35 milioni

L’obiettivo (o forse la speranza?) è quella di riaprire il ponte prima dei due anni previsti. “Una priorità nazionale, l’ha definita il ministro alle Infrastrutture e Trasporti del governo gialloverde, Danilo Toninelli. Intanto, in attesa dei lavori di risanamento del ponte chiuso al traffico lo scorso settembre, si fanno largo le possibili alternative. Due in particolare: quella del ponte a Bottanuco stralcio della Pedemontana e un progetto ‘vintage’ – targato studio De Miranda – tornato d’attualità con l’inagibilità del San Michele.

“La costruzione di un nuovo ponte porterebbe via molto più tempo quindi oggi dobbiamo riaprire questo – ha detto il ministro -. Certo costruire un ponte alternativo lasciando il San Michele per motivi turistici può essere un’idea da valutare assieme ai tecnici”.

Qualche dettaglio in più lo ha fornito l’assessore ai Lavori Pubblici di Calusco d’Adda, Massimo Cocchi: “Non possiamo pensare di andare avanti altri venti o trent’anni con un’infrastruttura di fine ottocento, il territorio necessita di un nuovo attraversamento sull’Adda”, la premessa dell’assessore.

Nello specifico, Cocchi ha parlato di una nuova infrastruttura con binario doppio da realizzare a valle del ponte di ferro ultracentenario. Ma l’idea di un secondo ponte a sud del San Michele – fa notare – dedicato al traffico veicolare e ferroviario su due livelli e su altrettante carreggiate, si era già concretizzata negli anni Ottanta, a seguito di un concorso nazionale indetto da Regione Lombardia con le Ferrovie. A vincere quella gara, nel 1979, fu il progetto elaborato dallo studio De Miranda. L’iter, per motivi non chiari, si bloccò nel 1997.

“Non è fantasia, è già sulla carta – ha spiegato l’assessore -. Stiamo cercando di sensibilizzare le istituzioni sul tema. Conosciamo i tempi della burocrazia in Italia, per questo è importante cominciare a parlarne oggi”. Dietro al progetto ci sarebbe già la Vitali spa di Cisano. “Va rimodernato, ma presto sarà sottoposto agli enti locali – assicura -. Il costo? Tra i trenta e i trentacinque milioni di euro”.

Tra passato e futuro si ritorna sempre al presente. Il sindaco Michele Pellegrini, durante il vertice in municipio con il ministro Toninelli, ha messo l’accento sui problemi che la chiusura del ponte sta causando ai cittadini. Commercianti e pendolari in primis. “Penso a tutte quelle persone che per andare a lavorare a Milano sono obbligate a prendere l’auto da Calusco anziché il treno, spendendo diverse centinaia di euro al mese. Per loro va studiata una soluzione”, l’auspicio del primo cittadino. Preoccupato, tra le altre cose, anche dall’ipotesi di chiusura al traffico del ponte tra Capriate e Trezzo per un intervento di manutenzione straordinaria.

A breve gli enti coinvolti dovranno incontrarsi per decidere come gestire la viabilità durante l’intervento, consistente principalmente nella sostituzione dei giunti di dilatazione che mettono in collegamento le varie parti dell’impalcato del viadotto. “Non voglio immaginare le conseguenze, saremmo completamente isolati”, ha tagliato corto il sindaco.

Nel frattempo, è prevista nel pomeriggio di sabato 15 dicembre la manifestazione del Comitato Ponte San Michele, che raggruppa commercianti, professionisti, automobilisti e pendolari alle prese con i disagi quotidiani conseguenti la chiusura del ponte. “Ancora oggi non sappiamo perché è stata presa questa decisione – ha ribadito il presidente Ruben Bergonzi al ministro Toninelli -. Chi se ne assume la responsabilità? Ci vorranno altri centoventi giorni solo per vederlo riaprire a bici e pedoni. Se questo è un risultato soddisfacente, per noi non lo è affatto. Qui ogni giorno il territorio perde imprenditori e forze economiche”.

leggi anche
  • Calusco d'adda
    Carnevali al ministro Toninelli: “Il Governo finanzi un secondo ponte sull’Adda”
    elena carnevali
  • Forza italia
    Sorte e Benigni: “Toninelli dia risposte sul completamento di Pedemontana”
    sorte e benigni
  • La visita
    Il ministro Toninelli al ponte di Calusco: “Una priorità nazionale”
    Il ministro Toninelli a Calusco d'Adda
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it