BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo celebra Sofia Goggia: consegnato al fratello il premio Atleta dell’anno

La cerimonia si è svolta nella serata di venerdì 14 dicembre e ha visto la premiazione di numerosi atleti del nostro territorio

Un oro olimpico, una Coppa del Mondo di discesa libera, un bronzo mondiale nello slalom gigante, ma soprattutto grande coraggio e una buona dose di tenacia che permette di ripartire dopo ogni infortunio.

Sono queste alcune delle caratteristiche che hanno permesso a Sofia Goggia di vincere il premio “Atleta Città di Bergamo”, riconoscimento assegnato dal Comune di Bergamo e dal Gruppo Bergamasco Giornalisti Sportivi alla ventiseienne di Astino per i successi ottenuti nel corso del 2017.

La manifestazione, che ha visto il forfait della campionessa orobica sostituita dal fratello Tommaso, ha celebrato nella serata di venerdi 14 dicembre i trionfi della stagione 2016 – 2017, stagione della consacrazione per la finanziera orobica che, prima di trionfare sulle nevi di Pyeongchang, fece segnare il nuovo record italiano di podi (13) e di punti (1197) in Coppa del Mondo : “Mi sarebbe piaciuto poter premiare Sofia, tuttavia non vederla qui può esser vista come una buona notizia poiché significa che il recupero dall’infortunio sta proseguendo – sottolinea il sindaco Giorgio Gori -. Con il suo temperamento Sofia rappresenta al meglio lo spirito dimostrando sempre la propria determinazione, ma rimanendo mai banale”.

Numerosi gli atleti premiati durante la festa dello sport bergamasco, dalla campionessa italiana di snowboard Sofia Belingheri al campione europeo juniores di atletica leggera Luca Pierani, dalla pluricampionessa del mondo di nuoto paraolimpico Sabrina Chiappa sino ai campioni nazionali di goalball dell’ASD Omero Bergamo, una serie di atleti che nel corso del 2017 hanno rappresentato a livello nazionale e internazionale lo sport orobico: “L’obiettivo di un atleta non è soltanto la vittoria, ma piuttosto la capacità di esprimersi al meglio durante la propria carriera – osserva la delegata bergamasca del CONI Lara Magoni -. Come Lombardia, assieme al Veneto, abbiamo una grande opportunità come le Olimpiadi, speriamo di poterle organizzare così da offrire un’importante occasione a diversi nostri giovani”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.