BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La chiesa di San Bernardino a Caravaggio si fa (più) bella fotogallery

In dirittura d'arrivo i lavori di restauro degli affreschi della Chiesa: presto saranno pronti per essere visibili al pubblico

Proseguono a tambur battente i lavori di restauro degli affreschi della Chiesa di San Bernardino a Caravaggio e presto saranno pronti per essere visibili al pubblico. Iniziata circa sei mesi fa, l’opera di restauro è finanziata totalmente da alcune aziende del territorio, che hanno aderito al cosiddetto “art bonus” del Ministero dei Beni culturali e che garantisce un credito d’imposta pari al 65% delle donazioni di quei cittadini e quelle aziende che decidono di finanziare la riqualifica di opere d’arte.

Il focus principale di questi lavori è legato al risanamento degli affreschi della Chiesa e in particolare quello della “Passione di Cristo” realizzato nel 1531 dall’artista caravaggino Fermo Stella. Questo imponente dipinto, della grandezza di 80 metri quadri, necessitava di alcuni interventi per preservare l’integrità dell’intonaco e della pellicola pittorica, cosi come una serie di operazioni di recupero del colore.

“A causa dei problemi legati al tetto, ora fortunatamente rifatto, gli affreschi del Fermo Stella hanno subito alcuni danni in passato – spiega il direttore dei restauri GianMaria Labaa – essi sono legati principalmente al distacco della pellicola pittorica dal muro, che è stata ripristinata tramite infiltrazioni di consolidamento in modo che l’intonaco tornasse aderente alla struttura muraria. Precedentemente a questo intervento è stato invece effettuato un preconsolidamento per far si che la pellicola pittorica aderisse nuovamente all’intonaco”.

Quella del restauro degli affreschi è solo una delle pedine che l’amministrazione sta mettendo in gioco per la riqualifica della famosa struttura caravaggina, di proprietà del comune dagli anni ’70. Sempre sfruttando l’art bonus, infatti, nel breve periodo verranno sistemate anche tre cappellette laterali – tramite un progetto dal valore di 100 mila euro -, il protiro – 9 mila euro – e verrà messa in posa una nuova pavimentazione con pedane riscaldanti per un costo complessivo di 36 mila euro. Infine, grazie alla collaborazione con la locale fondazione Don Pidrì, verranno restaurati confessionale e portone per un costo di circa 10 mila euro.

chiesa san bernardino caravaggio

“I lavori termineranno entro febbraio – spiega l’assessore al Patrimonio, Demanio e Territorio Federica Banfi – anche se noi puntiamo a inaugurare il tutto quando ci sarà la festa di San Bernardino. Nel frattempo ci saranno altri tipi di interventi che riguarderanno altri aspetti della Chiesa. Gli interventi sugli affreschi del Fermo Stella, iniziati circa sei mesi fa, sono stati resi possibili tramite l’art bonus dedicato alle imprese, con tre ditte di Caravaggio che hanno finanziato un progetto di restauro, dal valore di circa 107 mila euro, dedicato agli affreschi – e conclude – Si tratta di un bene importantissimo per la comunità di Caravaggio. C’è stato un interesse da parte di cittadini e privati che ci ha veramente stupito”.

Dello stesso avviso anche il primo cittadino Claudio Bolandrini che afferma: “Condivido con la comunità intera la soddisfazione e lo stupore per la ritrovata bellezza del patrimonio artistico della Chiesa di San Bernardino – e sottolinea – i lavori di restauro svolti hanno restituito al culto e alla cultura un luogo straordinario e importante per la nostra città. Ringrazio di cuore i concittadini che con grande generosità hanno reso possibile in questi tempi tale avvenimento. C’è ancora da fare per riportare San Bernardino al suo massimo splendore, ma siamo a buon punto del cammino intrapreso insieme”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.