BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I muri della città diventano rossoblù: è l’ultimo calendario benefico del Volley Bergamo

"Street art in Bergamo" sarà distribuito al Pala Agnelli di Bergamo in occasione delle gare casalinghe della Zanetti

Pronti a scandire il 2019 con il calendario solidale della Zanetti Bergamo?

La tradizione rossoblù, giunta alla sua quattordicesima edizione, continua e si presenta con un progetto particolare e inedito: un omaggio alla città di Bergamo. Un tributo alla culla che ha visto crescere e trionfare il Volley Bergamo.

Gli scatti, ancora una volta del fotografo Antonio Finazzi, ritraggono alcuni angoli della città su cui sono stati pensati 14 murales: uno per ciascuna giocatrice, uno per il presidente Bonetti e uno per lo staff tecnico capitanato da coach Bertini. Dando alla luce una “street art in Bergamo”.

Il fascino della città si unisce così a quello delle 12 stelle della Zanetti Bergamo per rendere speciali ed emozionanti le pagine del progetto grafico curato da Teknet per un calendario da collezione.

I 12 mesi saranno dedicati all’Associazione Paolo Belli Onlus lotta alla leucemia e altre patologie, rispettando la tradizione che vede il Volley Bergamo dedicare la propria campagna di solidarietà alle onlus del territorio bergamasco.

L’uscita del calendario coincide con la cena del Natale Rossoblù e proprio in occasione della serata di festa, saranno atlete e tecnici a mettere all’asta i quadri tratti dalle pagine del calendario. I fondi raccolti saranno interamente devoluti all’Associazione Paolo Belli.

Il calendario “street art in Bergamo” sarà distribuito al Pala Agnelli di Bergamo in occasione delle gare casalinghe della Zanetti Bergamo. A cominciare dal match in programma sabato 15 dicembre alle 20.30.

L’ASSOCIAZIONE PAOLO BELLI

Nata nel 1992 per non dimenticare tutte le persone che hanno contratto la leucemia e al fine di accompagnare la famiglia e l’ammalato nel percorso della malattia anche attraverso piccoli e utili gesti quotidiani, l’Associazione Paolo Belli, grazie alla collaborazione volontaria e gratuita dei suoi iscritti, intende operare con sempre maggiore incisività alla ricerca di contributi da destinarsi con tempestività, alla:

solidarietà

– aiuto ed ascolto delle famiglie colpite da malattie ematologiche mediante servizi di Patronato, di accoglienza e di accompagnamento;

informazione

– mediante stampa e divulgazione di materiale informativo sulle malattie ematologiche e attraverso la promozione di conferenze ed incontri utili tra cittadini e medici;

– sensibilizzazione di Enti, Società e privati cittadini circa l’importanza del sostegno alla ricerca e della conoscenza delle malattie ematologiche;

sostegno alla ricerca scientifica e alla cura

– borse di studio per giovani medici per lo sviluppo della ricerca sulle malattie ematologiche;

– realizzazione di laboratori, camere sterili e strutture necessarie per prestare cure adeguate.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.