Quantcast
Il ministro dell'Istruzione: "Meno compiti durante le vacanze". Cosa ne pensi? - BergamoNews
Il sondaggio

Il ministro dell’Istruzione: “Meno compiti durante le vacanze”. Cosa ne pensi?

Marco Bussetti a Radio1: "Meno lavoro a casa, i ragazzi devono dedicarsi di più a hobbie e mostre"

Era il 14 maggio del 1969 quando il ministro Mario Ferrari Aggradi firmò l’ultima circolare sui compiti assegnati agli studenti. Dopo quasi 50 un ministro della Repubblica è tornato sull’argomento: a farlo è stato Marco Bussetti, ministro dell’Istruzione, che lunedì 10 dicembre – alla trasmissione Un giorno da pecora su Radio1 – si è rivolto agli insegnanti: “Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole a un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze”.

“I ragazzi – ha detto ancora il ministro – hanno bisogno un attimo di rilassarsi e ritrovare i piaceri della vita familiare e degli amici” e fare altre cose “sicuramente la lettura. Ma anche fare movimento, dedicarsi ai propri hobbie e andare a vedere delle mostre”.

Tu cosa ne pensi? Sei d’accordo con il ministro Bussetti? I compiti assegnati agli studenti durante le vacanze andrebbero davvero diminuiti?

Voto il nostro sondaggio:

Meno compiti agli studenti durante le vacanze: cosa ne pensi?

Guarda Risultati

Loading ... Loading ...
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Maestra scuola
La lettera
“Io, docente tra incertezze e dubbi: voglio solo essere trattata da professionista”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI