"Guida e basta": la campagna per sensibilizzare i giovani al volante - BergamoNews
Sul web

“Guida e basta”: la campagna per sensibilizzare i giovani al volante

La giovane attrice e influencer Valeria Angione e il videoblogger Andrea Rossi protagonisti degli spot di prevenzione

NON guidare e chattare, condividere, messaggiare, commentare, navigare, giocare, fotografare, scaricare, taggare, tweettare, postare. GUIDA e BASTA.

I nuovi spot della campagna sulla sicurezza stradale 2018 promosso da Anas in collaborazione con Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Polizia di Stato, vedono protagonisti la giovane attrice e influencer Valeria Angione e il videoblogger Andrea Rossi.

A firmare i nuovi spot della campagna “Guida e Basta” è la Step One Productions, giovane casa audiovisiva napoletana, che ha realizzato due spot sulla sicurezza stradale destinati al web.

Lʼobiettivo è sensibilizzare il pubblico più giovane, i millennials che si affacciano allʼesperienza di guida e, talvolta, non sono del tutto consapevoli dei rischi che questa comporta. Va detto che lo smartphone è la seconda ragione degli incidenti stradali con vittime, dopo lʼeccesso di velocità. I due spot vogliono essere così un invito alla responsabilità, perché amuleti, corni e portafortuna di vario genere valgono soltanto come affezionati oggettini della nostra quotidianità.

Il numero delle vittime sulle strade, secondo i dati Istat, nel 2016 aveva finalmente registrato una battuta d’arresto, con 145 deceduti in meno rispetto al 2015. Nel 2017 l’incidentalità, rilevata da Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri, ha evidenziato una preoccupante inversione di tendenza, con un aumento degli incidenti mortali dell’1,4% (22 in più del 2016, da 1.547 a 1.569) e, soprattutto, delle vittime del 2,7% (45 deceduti in più, da 1.665 a 1.710).

Sono aumentate anche le infrazioni, dovute all’uso improprio dello smartphone: 65.104 sono le infrazioni commesse nel 2017 per il mancato utilizzo di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, il 7,1% in più rispetto al 2016.

Nata nel 2016, la campagna “Guida e Basta” si avvale anche di un app per Apple e Android, che consente di impostare la modalità di guida sullo smartphone, bloccando lʼaccesso alle telefonate e silenziando messaggi e notifiche per la durata del viaggio. Cʼè poi la possibilità di inoltrare a un gruppo di contatti preferiti un messaggio per comunicare loro che ci si sta mettendo in viaggio, che così non sarà possibile rispondere al telefono e in sosta lʼapp invia la posizione geografica ai contatti. Perché quando si guida… Guida e basta!

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it