• Abbonati
Bergamo

Anziano truffato con lo stratagemma del finto incidente: due denunce

L'episodio in via Broseta. Un 81enne si era convinto a consegnare 140 euro

Truffato a Bergamo con lo stratagemma del finto incidente. È capitato nella mattinata di sabato 8 dicembre a un anziano di 81 anni.

Secondo la ricostruzione degli agenti di polizia, l’anziano si trovava in via Bach alla guida della propria autovettura quando veniva superato da una Lancia Musa con a bordo un uomo e una donna.

Dopo pochi metri l’auto svoltava a destra e l’uomo proseguiva senza problemi. Dopo pochi minuti, in via Broseta, veniva nuovamente raggiunto dai due a bordo della Lancia che lo invitavano a fermarsi in quanto aveva urtato la loro autovettura.

L’uomo, sceso dall’auto, notava che la propria autovettura aveva un lungo graffio sulla portiera, mentre l’altro mezzo aveva un lieve graffio sul paraurti. Data la veemenza verbale dei due, l’anziano si determinava a consegnare i soldi che aveva, 140 euro al fine di chiudere incidente. Tornato a casa si è però reso conto di aver subito una truffa.

Diramate le ricerche, in coordinamento con la Polizia Locale, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale riusciva ad intercettare l’autovettura lungo via Maj identificando i due, B.S. nato a Sarno nel 1984 residente a Monza e S.M. del 1988 nata a Torre Annunziata e residente a Segrate, già gravati da numerose segnalazioni per truffe con lo stratagemma del finto incidente. Somma di denaro non recuperata in quanto già consumata dai rei.

I due, dopo la denuncia e le operazioni di riconoscimento da parte dell’anziano, sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI