Dolci di Natale home made: in cucina con gli studenti della Fondazione ISB - BergamoNews
Le video ricette

Dolci di Natale home made: in cucina con gli studenti della Fondazione ISB

Gli studenti dell'istituto ci propongono un menù per Natale. Partiamo da quello per cui c'è sempre spazio: il dolce

Natale si avvicina. Cosa aspettate a stupire amici e parenti con il vostro talento in cucina? 

Gli studenti della Fondazione I.S.B. di Torre Boldone, istituto di formazione professionale e lavoro accreditato dalla Regione Lombardia, vi vengono in aiuto con un menù facile ed economico da realizzare in tema natalizio.

Scopo di questo spazio dedicato alle ragazze e ai ragazzi dell’istituto è quello di raccontare le ricette e i segreti degli studenti dietro ai fornelli e le ore di lezione, alla scoperta di un mondo fatto di farina e studio.

Come prima puntata per la realizzazione del menù di Natale, partiamo dalla fine, da quello per cui c’è sempre posto: il dolce.

Montebianco in coppa, Albero di Natale farcito e pastiera napoletana. Ecco tre video ricette che vedono protagonisti gli studenti del laboratorio di pasticceria.

Restate connessi per conoscere tutte le altre ricette per creare il vostro menù di Natale: d’ora in poi sarete voi gli chef in casa! 

leggi anche
  • La video ricette
    Il Natale in un bicchiere: i cocktail degli studenti della Fondazione ISB
    Le bevande natalizie degli studenti della Fondazione ISB
  • Le video ricette
    Muffin e babà salati: gli antipasti di Natale degli studenti della Fondazione ISB
    menù di natale fondazione isb
  • Fondazione isb
    Come apparecchiare la tavola a Natale? I consigli degli studenti
    Come apparecchiare al tavola a Natale?
  • Fondazione isb
    Ultimo dell’anno a casa? Tre ricette facili e gustose per stupire gli amici
    menù fondazione isb
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it