BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli comunicano l’espulsione dall’Italia, 24enne aggredisce gli agenti di polizia

Il ragazzo era stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti

Più informazioni su

Dopo che è stato fermato in possesso di droga viene a sapere che verrà espulso e reagisce scagliandosi contro gli agenti della Locale cercando di ferirsi alla testa contro un vetro del comando di Polizia. È successo a Verdello la sera di martedì 4 dicembre.

Un marocchino di 24 anni si stava aggirando in modo sospetto nelle vicinanze di un esercizio commerciale aperto h24. Alcuni agenti di pattuglia hanno notato l’uomo, tentando così di avvicinarsi per chiedere un controllo. Alla vista degli uomini della locale il ragazzo ha tentato di dileguarsi velocemente per poi dare vita a una fuga precipitosa.

Inseguito da entrambi gli operatori il 24enne, sentendosi circondato, ha iniziato a spintonare violentemente gli agenti, facendone cadere a terra uno che però non ha “mollato la presa” tenendo fermo l’irregolare mentre l’altro collega lo immobilizzava definitivamente.

Sottoposto a immediata perquisizione E.Y., irregolare sul nostro territorio e senza fissa dimora, è stato scoperto in possesso di alcune dosi di sostanze stupefacenti oltre che alla somma di 240 euro frutto dei proventi legati all’attività di spaccio.

Portato in comando il ragazzo, a cui è stata effettuata la comparazione delle impronte digitali col database delle forze dell’ordine, è risultato pendente a suo carico un rintraccio per il successivo accompagnamento all’ufficio immigrazione della Questura di Bergamo per l’esecuzione del provvedimento coattivo di espulsione.

Una volta venuto a sapere del provvedimento di allontanamento che pende sulla sua persona il marocchino ha dato in escandescenza, tentando di aggredire gli uomini presenti in struttura per poi provare a tirare una violentissima testata al vetro di una porta finestra presente in comando. Il tempestivo intervento degli agenti ha impedito che l’uomo si procurasse una pericolosa ferita.

Denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, il magrebino è stato accompagnato la mattina successiva alla Questura di Bergamo ed espulso dal territorio italiano.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.