BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pagazzano, i ponti della roggia si rifanno il look: intervento a costo 0 per il Comune foto

L'opera, del valore di 200mila euro, finanziata da Regione Lombardia e dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca: l'antico fossato sarà messo in sicurezza e riqualificato, creando anche una quindicina di nuovi posti auto.

Più informazioni su

I celebri ponti della roggia di Pagazzano si rifanno il look: in arrivo un intervento di riqualifica e messa in sicurezza dal valore di 200 mila euro.

Da tempo i tre piccoli ponti e la copertura che sovrasta la roggia Brambilla nel centro Pagazzano erano segnalati come “critici” per quanto riguarda il livello di sicurezza, ulteriormente innalzato dopo i recenti fatti meteorologici che hanno colpito le zone della Bergamasca.

Grazie a un patto a tre siglato da Comune, Regione Lombardia e Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca nella giornata di mercoledì 5 dicembre sono partiti i lavori “lampo” per la messa in sicurezza e la riqualifica di questo antico fossato che passa per il paese e che è collegato al Brembo tramite alcune rogge trevigliesi e una fitta rete di canali.

Il costo dell’opera, che prevederà il rifacimento di soletta e tombinatura, sarà di 200 mila euro, di cui 140 messi a disposizione direttamente da Regione Lombardia tramite apposito bando e 60 mila che arriveranno invece da un accordo con il Consorzio di Bonifica della Media Pianura, già proprietario di tutta la lunghissima rete che interessa la “Brambilla”.

“Mercoledì 5 dicembre sono ufficialmente iniziati i lavori con la demolizione della soletta della roggia – spiega il sindaco Raffaele Moriggi – questo lavoro comprende il rifacimento dei tre ‘ponti’ della roggia all’altezza di via Brignano, via Chiesa e via Castello e della soletta, con gli interventi che arriveranno fino alla storica ruota del mulino che, nonostante sia privata, puntiamo a valorizzare. Abbiamo ricevuto un finanziamento da parte di Regione Lombardia per un totale di 140 mila euro sui 200 mila totali previsti dal progetto. Ad integrare i restanti 60 mila ci penserà il Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca, con cui abbiamo raggiungo un accordo. In fin dei conti si tratterà di un intervento a costo zero per il comune di Pagazzano che avrà l’opportunità di mettere in sicurezza da una parte un tratto di quasi 250 metri di roggia e dall’altra potrà riqualificare e valorizzare un patrimonio cittadino”.

Proprio con l’intento di dare nuova vita a questa area il sindaco promette interventi anche dal punto di vista dell’arredo urbano: “Una volta terminati i lavori parte della Roggia Brambilla sarà aperta e visibile – sottolinea il sindaco – questo perchè il nostro intento è anche quello di valorizzare questo bene presente sul territorio di Pagazzano. Verranno messi in posa degli arredi urbani specifici per questo intervento, a cui farà seguito in futuro un prospetto legato all’illuminazione con l’utilizzo di impianti a led”.

Spazio anche a nuovi posti auto, una quindicina stando al progetto originale, che come spiegato dallo stesso primo cittadino permetteranno di potenziare l’offerta degli stalli a disposizione dei cittadini.

“Abbiamo messo in cantiere in pochissimo tempo una collaborazione per valorizzare al pieno le risorse, soprattutto in luce dei recenti eventi atmosferici che hanno colpito le aree della Bergamasca – ha sottolineato Franco Gatti, presidente del Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca – Si tratta di una collaborazione veramente proficua che speriamo di replicare anche in altre realtà – e aggiunge – Oltre che ai lavori per la messa in sicurezza verrà valorizzato anche questo tratto di roggia, una delle più importanti nella Bergamasca. Siamo felici di questa chiamata del sindaco Moriggi, che abbiamo raccolto con senso di responsabilità data l’importanza dell’opera”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.