BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Posata la prima pietra: finalmente il via al ponte di San Giovanni Bianco foto

La conclusione dell'opera entro il 2020

Più informazioni su

Mercoledì 5 dicembre, ore 11, località Molini: posata la prima pietra del nuovo ponte comunale di San Giovanni Bianco, che collegherà la sponda destra del paese proprio a via Molini.

Alla cerimonia ufficiale la soddisfazione dei presenti, tra gli altri il presidente della Comunità montana Alberto Mazzoleni e il parroco Diego Ongaro, oltre al sindaco Marco Milesi, che così ha commentato lo speciale e atteso momento “Un’opera comunale voluta fortemente dall’amministrazione, importante dal punto di vista della viabilità. Il progetto prevede: una rotatoria a nord del paese sulla strada provinciale che permetterà non solo di rendere agevole l’immissione, ma di rendere più decoroso l’ingresso  nel paese da nord e nel contempo mettere in sicurezza anche i pedoni in quella parte di abitato”.

Il ponte presenterà due campate e permetterà alla viabilità di raggiungere la località Piani Molini sulla sponda sinistra del fiume Brembo.

Sono state individuate 4 fasi consecutive dei lavori che saranno realizzati dall’Associazione temporanea di imprese formata dalla ditta Pype Lyne di Pisticci (MT) e dal Consorzio Stabile Costruendo di Puegnago del Garda (BS): inizieranno già in settimana, per concludersi entro la metà del 2020.

Ponte San Giovanni Bianco inaugurazione

Un intervento che negli studi iniziali avrebbe avuto un importo complessivo di 3 milioni e 620 mila euro, dei quali 2 milioni e 470 mila finanziati dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 700mila dalla società SARCO R.E. (società controllata SMI, proprietaria del sito dell’ex Cartiera Cima) e i restanti a carico del Comune. Con ribasso d’asta, le stime sono state contenute fino ad un importo effettivo dei lavori di 2 milioni e 200mila euro.

Un’opera che, grazie all’impegno di enti pubblici e privati, con la realizzazione del ponte a due arcate di attraversamento sul fiume Brembo e di una rotatoria a nord del paese, punta a risolvere alcune problematiche legate alla viabilità e a migliorare alcuni aspetti legati allo sviluppo occupazionale.

L’obiettivo, già prefissato dal sindaco Milesi, è quello di rispettare le tempistiche per concludere i lavori entro il 2020.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.