Quantcast
Da Dalmine a “Detto Fatto”: mamma e figlia si sfidano in un tutorial natalizio - BergamoNews
In tv

Da Dalmine a “Detto Fatto”: mamma e figlia si sfidano in un tutorial natalizio fotogallery

Mercoledì 5 dicembre Antonella Perico, titolare del negozio "Mon Amour bomboniere e idee regalo" a Dalmine, e sua figlia Noemi Cremaschi parteciperanno al programma pomeridiano di RaiDue.

Antonella Perico, titolare del negozio “Mon Amour bomboniere e idee regalo” a Dalmine, e sua figlia Noemi Cremaschi parteciperanno a “Detto Fatto”, il programma pomeridiano di RaiDue condotto da Bianca Guaccero.

Saranno protagoniste della puntata in onda mercoledì 5 dicembre: alle 15 circa  si sfideranno tenendo un tutorial di decorazioni a tema natalizio. Antonella e Noemi spiegano: “Lo staff della trasmissione ha notato subito la competizione che c’è tra noi e la differenza di stile e hanno voluto valorizzare questa nostra caratteristica”.

“Mon Amour”, che si trova a Dalmine in via Cesare Battisti 1/A, è un negozio di bomboniere che si appresta a tagliare un importante traguardo: a febbraio festeggerà il decimo anniversario. Con la loro attività, Antonella e Noemi si occupano di bomboniere, articoli regalo per qualsiasi ricorrenza e negli anni anche di tutto quello che riguarda l’organizzazione del matrimonio (dall’allestimento in location fino alla chiesa).

Dal giorno successivo alla trasmissione in tv, cioè da giovedì 6 dicembre, il tutorial si potrà vedere anche su Rai Play.

Per conoscere meglio il negozio e la loro attività consultare il sito www.monamourbomboniere.it

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it