BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Perché è morta la piccola Aurora? Oggi l’autopsia sulla neonata di Brembate

Per il suo decesso, pochi minuti dopo il parto al Policlinico di Ponte San Pietro, sono tredici gli indagati

Perché è morta la piccola Aurora? Il sostituto procuratore della Repubblica di Bergamo Giancarlo Mancusi spera di avere una risposta dall’autopsia in programma oggi, martedì 4 dicembre, all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo e affidata alla dottoressa Yao Chen dell’Università di Pavia.

La neonata era morta la sera del 20 novembre, alle 21.30, al Policlinico di Ponte San Pietro. Un decesso arrivato al culmine di un travaglio iniziato attorno alle 14 e durato poco più di sette ore. Al momento della nascita Aurora era già in evidente sofferenza.

Per la sua morte sono tredici gli indagati, tutti dipendenti della struttura sanitaria dell’Isola: medici, anestesisti, infermieri, ostetriche, che erano in servizio la sera del 20 novembre. L’ipotesi di accusa del pubblico ministero Mancusi è di omicidio colposo in cooperazione, ma dopo l’autopsia potrebbe esserci una scrematura sulle eventuali responsabilità.

Da chiarire in particolare chi delle tredici persone indagate si è occupata di Laura  Bosisio, 29 anni, mamma di Aurora, dal suo arrivo al Policlinico, nelle fasi del travaglio, fino a durante e dopo il parto.

A far scattare le indagini era stata la querela presentata il giorno dopo alla stazione dei carabinieri di Ponte San Pietro da parte del papà della piccola, Luigi Ferrari, 22 anni, operaio, originario di Calcinate ma residente a Brembate con la compagna. Aurora sarebbe stata la loro primogenita.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.